menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori senza stipendio: a rischio chiusura la Atitech

650 lavoratori senza stipendio e un'azienda, la Atitech, polo di manutenzione con sede a Capodichino che rischia la chiusura. Manca l'accordo con Cai, i dipendenti protestano con un sit-it e i sindacati minacciano "il blocco di tutto il sedime aeroportuale"

Hanno bloccato il traffico veicolare nella rotonda di accesso allo scalo. 650 lavoratori dell'Atitech, il polo di manutenzione che ha sede a Napoli e il cui futuro, dopo il passaggio di Alitalia a Cai, resta ancora da definire protestano perchè senza stipendio.

"Serve subito una trattativa seria partendo dall'accordo di Palazzo Chigi - dice il segretario provinciale della Ugl Francesco Falco, che aggiunge: "E' inaccettabile la fuga di Cai".

"Che aria tirasse per i lavoratori lo si era capito già venerdì scorso - spiega Pasquale Lione della Ugl di settore - quando l'azionista di maggioranza Alitalia ha disertato il Consiglio di Amministrazione. Ora tutto è rinviato al 30 luglio, dopo di che si rischia il commissariamento".

Se non ci saranno novità significative relative al processo di compravendita di Atitech, a partire da venerdì prossimo, 31 luglio, l'azienda verrà chiusa. E' quanto hanno detto i vertici dell'azienda in mattinata in un incontro Cgil, Cisl, Uil, Ugl e Sdl intercategoriale, secondo quanto riferito dai sindacati.

I sindacati chiedono "un tempestivo intervento del Governo e delle istituzioni locali affinché vengano garantiti gli stipendi ai lavoratori e che si definisca improrogabilmente il nuovo asset industriale, condizione imprescindibile circa il futuro aziendale".

"In assenza di risposte certe e tangibili - concludono le cinque sigle sindacali - tutte le istituzioni preposte si assumeranno le responsabilità delle pesanti ricadute che verranno determinate dalle inevitabili iniziative di lotta che hanno già avuto inizio da stamattina con il blocco di tutto il sedime aeroportuale".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento