Martedì, 23 Luglio 2024
Lavoro

Just Eat assume a Napoli: si cercano 50 rider

Aperte le posizioni nel capoluogo campano grazie alle quali amplia la propria flotta e promuove la crescita della consegna di cibo a domicilio responsabile

Just Eat è alla ricerca a Napoli di più di 50 rider da inserire entro settembre con contratto di lavoro subordinato. Nella città partenopea sono già stati assunti oltre 130 rider inquadrati come lavoratori dipendenti ai quali è stato applicato il CCNL del settore Logistica, Trasporto, Merci e Spedizioni, grazie all’accordo raggiunto nel marzo 2021 da Just Eat e le organizzazioni sindacali FILT CGIL, FIT-CISL e UIL, che ha permesso di arrivare al primo contratto collettivo aziendale per inquadrare i rider.

Il modello di delivery responsabile di Just Eat è approdato a Napoli a giugno 2021, a testimonianza dell’impegno sulle persone e sul territorio da parte dell’azienda che adesso è pronta ad ampliare la propria flotta contribuendo così alla creazione di nuovi posti di lavoro in città, per generare opportunità a sostegno della crescita del mercato del digital food delivery e migliorare il livello del servizio.

«Napoli è stata la prima città in Campania in cui abbiamo introdotto il nostro modello di assunzione per i rider e la risposta è stata fin da subito positiva da parte dei rider che hanno scelto di passare da un modello di lavoro autonomo ad uno che garantisce loro diritti e tutele, oltre alla sicurezza di una paga. Vogliamo anche influenzare i nostri partner e i nostri clienti a prendere parte in questo cambiamento positivo scegliendo un’azienda che mette al centro le persone e l’ambiente, senza perdere di vista la qualità del servizio.» dichiara Davide Bertarini, Head of Delivery di Just Eat Italia.

I rider assunti seguono un training dedicato con 12 ore di formazione base e specifica sulla professione e sul tema salute e sicurezza, quali parti integranti del lavoro e regolarmente retribuite, insieme a una visita medica periodica di idoneità al lavoro. Inoltre, dopo Bari, anche i rider di Napoli avranno l'opportunità di seguire un corso di 6 ore di formazione su salute e sicurezza promosso dall'Università Aldo Moro di Bari, in collaborazione con l'Università Federico II di Napoli ed esperti della Motorizzazione Civile. L'iniziativa prevede 11 moduli da completare, totalmente in modalità e-learning, e il 12° da completare in presenza presso l'Ateneo, con il ritiro dell'attestato finale in presenza dei professori universitari organizzatori del progetto.

Sono aperte ufficialmente le candidature a Napoli per entrare a far parte della squadra di Just Eat con un contratto di lavoro subordinato che garantisce i diritti sindacali e il trattamento economico e normativo previsto dall’accordo sindacale siglato nel 2021. Il contratto offerto prevede l’applicazione di festività, lavoro straordinario, ferie, malattia, maternità/paternità secondo quanto regolamentato dal CCNL. La retribuzione segue le tabelle previste dal CCNL con un compenso orario superiore a 9 euro sino alla maturazione di un’anzianità lavorativa della durata complessiva di due anni. Ad un salario orario di partenza di 8,75 euro si aggiungono i bonus per ordine e l’accantonamento del TFR, oltre alle eventuali maggiorazioni per il lavoro supplementare, straordinario, festivo e notturno.

A Napoli, al momento, si cercano candidati che inizino con un contratto di lavoro a 10 ore settimanali, con la possibilità di aumenti delle ore contrattuali nei mesi successivi. Le ore lavorative vengono pianificate mediante un’app dove il rider dà la sua disponibilità per la settimana successiva e Just Eat, considerando la preferenza, procede alla pianificazione della settimana lavorativa. Sono previste inoltre indennità a titolo di rimborso chilometrico per l’utilizzo del proprio mezzo per le consegne, ciclomotore o bicicletta, e l’applicazione piena e integrale delle norme vigenti in materia di salute e sicurezza e consegna di tutti i DPI previsti dalla normativa vigente, e dotazioni di sicurezza gratuite come casco, indumenti con inserti ad alta visibilità e indumenti antipioggia e zaino per il trasporto del cibo. Inoltre, in aggiunta alle coperture assicurative fornite dagli istituti di previdenza ed assistenza pubblici (INPS e INAIL), a tutti i dipendenti sarà fornita un’assicurazione integrativa nel caso si verifichi un incidente grave sul lavoro.

Le ricerche sono in corso ed è possibile candidarsi sulla pagina dedicata https://www.justeat.it/rider inserendo le proprie informazioni personali, guardando un video esplicativo sul ruolo di rider e rispondendo ad alcune domande. Il candidato può fornire, inoltre, le informazioni relative al mezzo per le consegne, l’indicazione delle proprie preferenze per i turni di lavoro e i documenti necessari all’assunzione. I candidati verranno valutati ad uno ad uno e successivamente contattati per partecipare ad una sessione online conoscitiva sull’azienda e sul ruolo del rider e per chiedere informazioni ai recruiter.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Just Eat assume a Napoli: si cercano 50 rider
NapoliToday è in caricamento