Martedì, 23 Luglio 2024
Economia

I Profumi di Napoli per il Santobono

Nella Foto: da sinistra, la dr.ssa Marina Marinelli, ex dirigente della farmacia del Santobono-Pausilipon e coordinatrice della SOS Onlus; Nunzio Mancino che riceve la targa di ringraziamento dal prof. Poggi, primario oncologo del Santobono-Pausilipon; il dr. Ugo De Luca, Vice Presidente della SOS Onlus; il prof. Gennaro Aceto della RCA di Formia; la prof.ssa Sonia Laneri della Facoltà di Farmacia Federico II Nella Foto: da sinistra, la dr.ssa Marina Marinelli, ex dirigente della farmacia del Santobono-Pausilipon e coordinatrice della SOS Onlus; Nunzio Mancino che riceve la targa di ringraziamento dal prof. Poggi, primario oncologo del Santobono-Pausilipon; il dr. Ugo De Luca, Vice Presidente della SOS Onlus; il prof. Gennaro Aceto della RCA di Formia; la prof.ssa Sonia Laneri della Facoltà di Farmacia Federico II

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

I Profumi di Napoli, marchio partenopeo di una linea innovativa di cosmetici naturali che utilizza principi attivi derivati dai prodotti agroalimentare tipici della Campania, ha donato al polo pediatrico del Santobono-Pausilipon-Annunziata di Napoli 1000 tubetti di crema idratante e lenitiva "Len Hydra" per i piccoli ospiti dell'ospedale. Sarà distribuita principalmente ai reparti di oncologia, neonatologia, dermatologia e chirurgia per il trattamento post laser per gli angiomi ed utilizzata su adulti e bambini anche nel reparto di camera iperbarica per l'idratazione della cute post lesionata.

"La crema non sarà mai commercializzata" ha dichiarato Nunzio Mancino, ad dell'azienda Quattro Sas "è stata prodotta esclusivamente per i bambini dell'ospedale pediatrico napoletano al fine di dare sollievo ai malati sottoposti a chemioterapia, radio terapia e altre applicazioni collegate alle malattie oncologiche. E' stata realizzata con l'impiego di sostanze naturali e di ultima generazione tra le quali, al primo posto, "Xilogel" un estratto dal seme di tamarindo che presenta proprietà fortemente idratanti pari all'acido ialuronico. La sua capacità di trattenere forti quantità di acqua e di cederle ai tessuti disidratati aiuta la pelle dei bambini a ricostituire il tessuto lesionato dei piccoli malati combattendo o mitigando come lenitivo gli effetti dannosi provenienti dalle severe applicazione terapeutiche necessarie a contrastare questa grave forma di malattia".

La famiglia Mancino infatti, a seguito di un grave episodio in famiglia, ha deciso di aiutare i bambini ammalati ricorrendo alla sua esperienza nel campo cosmetico. L'operazione "Len Hydra" ha trovato adesione e collaborazione al progetto nel professor Gennaro Aceto, della RCA di Formia, nelle professoresse, Antonia Sacchi e Sonia Laneri della facoltà di Farmacia di Napoli, nella neo laureata Antonella Ruggiero, ed infine nella Ditta Indena, industria primaria Italiana specializzata nella realizzazione di materie prime derivate da sostanze naturali dedicate all'industria farmaceutica e cosmetica, che hanno partecipato dando il loro disinteressato contributo.

La crema, la cui donazione all'ospedale è stata fatta tramite la S.O.S. Sostenitori Ospedale Santobono Onlus, che si farà carico di ogni aspetto del progetto e si occuperà di distribuirla a scaglioni nei reparti, verrà rifornita con cadenza annuale.

Nella Foto: da sinistra, la dr.ssa Marina Marinelli, ex dirigente della farmacia del Santobono-Pausilipon e coordinatrice della SOS Onlus; Nunzio Mancino che riceve la targa di ringraziamento dal prof. Poggi, primario oncologo del Santobono-Pausilipon; il dr. Ugo De Luca, Vice Presidente della SOS Onlus; il prof. Gennaro Aceto della RCA di Formia; la prof.ssa Sonia Laneri della Facoltà di Farmacia Federico II

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Profumi di Napoli per il Santobono
NapoliToday è in caricamento