rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Economia

Dalla Regione 17,5 milioni a studenti disagiati per i libridi testo

La Giunta Regionale ha stanziato 17,5 milioni di euro per sostenere l'acquisto dei libri di testo degli studenti campani delle scuole medie inferiori e superiori provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico

Su proposta dell'assessore all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro, Corrado Gabriele, la Giunta Regionale ha stanziato 17,5 milioni di euro per sostenere l'acquisto dei libri di testo degli studenti campani delle scuole medie inferiori e superiori provenienti da famiglie in condizioni di disagio economico.
I contributi verranno erogati attraverso gli appositi sportelli dei Comuni di residenza che provvederanno alla definizione delle graduatorie sulla base del reddito familiare dello studente nel corso dell'anno 2008.

“Dopo le misure di ieri a sostegno dei precari, oggi facciamo un altro passo avanti per il miglioramento del sistema scolastico campano. Attraverso questo provvedimento verrà garantito il diritto allo studio e all'istruzione a tante ragazze e ragazzi che vengono dalle famiglie dove maggiormente si avverte in questo momento il peso della crisi economica”, dichiara il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino.

  Il numero degli alunni ‘poveri’ in Regione Campania è ancora troppo elevato  
“La scuola è l'istituzione più importante che abbiamo. È la fabbrica dove si costruisce il futuro della Campania e dell'intero Paese. E noi lavoriamo, giorno dopo giorno, per renderla sempre più moderna e aperta a tutti”, conclude Bassolino.

“Il numero degli alunni ‘poveri’ in Regione Campania è ancora troppo elevato. Secondo i dati del Miur, nell’anno scolastico 2008/2009, l’indice di povertà e disagio è pari al 27.5% della popolazione campana”, spiega l'assessore Gabriele.

“E’ necessario un impegno sempre maggiore perché le forze vive di questo territorio non divengano nuova manovalanza per la criminalità organizzata. L'esercito degli insegnanti, le scuole aperte sul territorio e l'accessibilità a tutti dei libri di testo sono armi fondamentali per contrastare la dispersione e il disagio”, conclude Gabriele.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Regione 17,5 milioni a studenti disagiati per i libridi testo

NapoliToday è in caricamento