SMAU Napoli: al centro della fiera digital transformation e innovazione

La fiera dedicata all’innovazione e alle aziende i svolgerà il 14 e 15 dicembre 2017 presso il Padiglione 6 della Mostra D’Oltremare

Arriva SMAU Napoli, la fiera dedicata all’innovazione e alle aziende il 14 e 15 dicembre 2017 presso il Padiglione 6, Mostra D’Oltremare. Da più di 50 anni Smau è l’evento di riferimento che aiuta imprenditori, manager, aziende e pubbliche amministrazioni a crescere e aggiornarsi su temi dell' information & communications technology. Questa, 54esima edizione della manifestazione si muoverà fra Industria 4.0, Startup e Open Innovation, Tecnologie Green e Agrifood, Sanità e Internazionalizzazione, Smart communities, commercio e turismo e guiderà imprenditori, rappresentanti della PA, startupper e manager verso numerosi workshop formativi, espositori e molte opportunità di business matching.
 
La città partenopea diviene, quindi, il centro della digital transformation con SMAU. Nell'evento che si terrà il presso il Padiglione 6, Mostra D’Oltremare centrali saranno i temi: Brand Journalism su come raccontare l'azienda per fare business, Industria 4.0: agevolazioni e incentivi; i foodblogger e lo storytelling del cibo, Internazionalizzazione: strategie, piani e azioni ; Reti d’impresa, innovazione e integrazione tra turismo esperienziale, enogastronomia e cultura ; Smart communities, innovazione digitale al servizio del cittadino.
 
Centrale nell'impresa 4.0 la digital transformation e come comunicare il brand nel mondo, con il valore aggiunto dell'italianità e delle eccellenze napoletane e campane. Il tema centrale per lo sviluppo del brand partenopeo nel mondo sarà tenuto da Giulio Gargiullo, esperto da molti anni di business Italia-Russia che terrà il workshop “Internazionalizzare con le news digitali” 14 dicembre alle 15.00 in Arena Smau ICT.
 
Così commenta Giulio Gargiullo Digital Marketing Manager: “L’azienda tradizionale è divenuta industry 4.0 e questa, grazie alla digital transformation, vede al suo interno nuovi processi di automazione, informatizzazione, dematerializzazione, mobile, cloud computing e virtualizzazione”.
 
“In questo quadro”, continua Gargiullo: “si inserisce l’internazionalizzazione e l’export digitale, cioè la possibilità di fare marketing digitale per vendere ed esportare in tutto il mondo grazie al digitale”. “Oggi con relativamente poco budget è possibile vendere i propri servizi in tutto il mondo, in certe zone di alcuni paesi, selezionando in modo molto sofisticato il cliente target”. “Si potranno, quindi, con nuove tecniche, trovare sempre nuovi clienti e vendere in tutto il mondo grazie alle news digitali. In questo contesto pieno di opportunità è fondamentale è fare leva sulla creatività italiana nel modo e le tante eccellenze che contraddistinguono Napoli e la Campania e la grande tradizione di ospitalità che le rende note in tutto il mondo".
 
Conclude Giulio Gargiullo: “Vendere il Made in Italy e non solo, quindi, ma anche vendere e comunicare l’azienda 4.0 e saper vendere la conoscenza nel mondo, in tempo reale. Oggi, ancora più con l’uso dei social network, smartphone e sistemi di messaggistica, possiamo veicolare notizie relative ad un’azienda e farla recapitare ai giusti giornalisti in giro per il mondo e anche indirizzare le notizie al pubblico più adatto alla nostra azienda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Pioggia e temporali su Napoli e Campania: allerta meteo "gialla"

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Mammografia e pap-test gratuiti e senza impegnativa a Napoli: ecco dove

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento