menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federalismo municipale, i napoletani i più penalizzati

L'applicazione della legge costerà 327 euro a ciascun cittadino di Napoli. Lo fa sapere il Centro Studi della Cgia di Mestre, un'autorità riconosciuta in materia di conti, calcoli e previsioni economiche

Ennesima pessima notizia per i napoletani, maggiormente penalizzati dal federalismo municipale. L'applicazione della legge, infatti, costerà 327 euro a ciascun cittadino di Napoli. Lo fa sapere il Centro Studi della Cgia di Mestre, un'autorità riconosciuta in materia di conti, calcoli e previsioni economiche, che ha fatto un po' di conti su quali saranno i risvolti concreti del nuovo sistema fiscale.

Secondo i ricercatori, si avvantaggeranno i sindaci del Nord, mentre quelli meridionali saranno penalizzati dal nuovo sistema "che prevede che a fronte di circa 11.243 miliardi di euro di trasferimenti che saranno soppressi a tutti i comuni italiani, l’erario devolverà a questi ultimi lo stesso importo proveniente dal gettito dell’Irpef sui redditi fondiari, da quello proveniente dall’imposta di bollo e di registro sui contratti di locazione, dal 30% del gettito delle imposte sui trasferimenti immobiliari, dalla quota del 21,7% della cedolare secca sugli affitti e dalla compartecipazione Iva".

E allora se Milano avrà un vantaggio economico di 211 euro pro capite - a seguire Monza, Parma, Imperia e Siena con 132 - brutte notizie per il Sud: Foggia sarà penalizzata con una differenza negativa di 192 euro pro capite, L'Aquila con meno 208 euro, Taranto con meno 215, Cosenza meno 269, Napoli con 327 euro appunto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

social

Lotto, estrazione di giovedì 22 aprile 2021

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Omicidio Cerrato, i Carabinieri fermano quattro persone

  • Cronaca

    Zona gialla per quasi tutte le regioni, Campania in bilico

  • Attualità

    Concorso Sud 2800 posti, oltre 18mila domande dalla Campania

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento