Domenica, 21 Luglio 2024
Economia Ponticelli

"Con la reindustrializzazione del sito ex Whirlpool di Napoli puntiamo a porre un argine alla fuga di cervelli"

A dirlo è Felice Granisso, ceo del gruppo Tea Tek e di Italian Green Factory, la newco che sta reindustrializzando il sito di via Argine

“Investendo fortemente sulla reindustrializzazione del sito ex Whirlpool, il nostro gruppo ha voluto fare una scelta precisa per il Paese, il Mezzogiorno e per Napoli: diventare un punto di riferimento professionale per i giovani in cerca di un'occupazione ed essere un polo di attrazione in grado di richiamare i tanti che per avere l'occasione di realizzarsi hanno dovuto lasciare l'Italia. Uno dei nostri obiettivi è quello di porre un argine alla cosiddetta fuga dei cervelli e dei talenti nostrani, offrendo la possibilità di trovare spazio in un comparto in crescita esponenziale come quello delle energie rinnovabili". E' quanto afferma Felice Granisso, ceo del gruppo Tea Tek e di Italian Green Factory, la newco che sta reindustrializzando il sito di via Argine a Napoli.

"E’ in atto una nuova stagione di rilancio per Napoli, che può dare a tutto il Sud il coraggio di rivestire un ruolo da protagonista nell’economia del Paese. E’ emblematico quanto sta accadendo nell’area di San Giovanni a Teduccio, un vero e proprio concentrato di eccellenze tra il polo universitario della Federico II, la Apple Academy, Cisco Academy e Quantum Computing Academy, come il progetto per il polo dell’Agritech presso l’ex Manifattura Tabacchi: qui l’innovazione e la ricerca stanno attirando giovani dall’estero e stanno facendo rientrare i ‘nostri’. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo e con Italian Green Factory vogliamo creare un polo green dedicato alle rinnovabili, entrando a far parte di un ecosistema di altissimo spessore", aggiunge Granisso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Con la reindustrializzazione del sito ex Whirlpool di Napoli puntiamo a porre un argine alla fuga di cervelli"
NapoliToday è in caricamento