menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Scavi di Pompei

Scavi di Pompei

Restauro dei beni culturali, sinergia tra pubblico e privato: "L'Eni prenda Pompei"

L'idea lanciata dall'imprenditore Diego della Valle durante gli Stati Generali della Cultura del Sole 24 Ore. L'auspicio di Franceschini: "Ogni grande impresa sostenga un museo"

Sono tante le opere di reatauro di monumenti e siti pubblici sostenute dalle grandi aziende del Made in Italy. Proprio questa sinergia (non sempre facile) tra pubblico e privato per sostenere il prezioso Patrimonio artistico e culturale italiano e l'importanza di implementarla sempre più è stata uno dei temi affrontati durante gli Stati Generali della Cultura del Sole 24 Ore che si sono svolti a Roma, con la partecipazione di Dario Franceschini, ministro per i Beni e le attività culturali. Parola chiave dell'iniziativa è stata proprio "Investire per una nuova cultura".

Il Ministro ha sottolineato di auspicare che ogni grande impresa italiana sia coinvolta in questo processo, sostenendo un museo o diventandone main partener

Dello stesso avviso anche l'imprenditore Diego della Valle, amministratore delegato di Tod's (marchio finanziatore del restauro del Colosseo), che ha lanciato l'idea che la ristrutturazione del sito di Pompei sia sostenuta da un'azienda l'Eni. "Il presidente dell'Eni dovrebbe essere chiamato e bisognerebbe dirgli: voi vi occupate di restaurare Pompei" ha detto della Valle, aggiungendo poi di essere convinto che sono tanti gli imprenditori privati disponibili a questo tipo di sinergie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento