Economia

Efficienza energetica, centrale Grastim nel polo europeo dei gelati Motta

Accordo con il colosso Froneri per un impianto di trigenerazione presso lo stabilimento di Ferentino

Grastim, società italiana specializzata in impianti ad alta efficienza per l’industria, si aggiudica un contratto da 13 milioni di euro con Froneri, la joint venture tra Nestlè e R&R. L’accordo prevede un servizio energia della durata di 7 anni, durante i quali Grastim, finanzierà e gestirà operativamente un nuovo impianto di Trigenerazione presso lo storico stabilimento Gelati Motta di Ferentino, in provincia di Frosinone.

Il progetto riveste un’importanza cruciale per le strategie di Froneri; la società ha infatti recentemente annunciato investimenti per 30 milioni di euro al 2019 per rinnovare, grazie all’utilizzo di moderne tecnologie, lo stabilimento di Ferentino, destinato così a diventare il principale polo produttivo europeo della società. Tra gli obiettivi, il rilancio della produzione di Maxibon e Mottarello.
L’output energetico (energia elettrica, termica e frigorifera), sarà fornito a Froneri a prezzi scontati e garantiti. In questo modo il cliente risparmierà il 20% del costo energetico su base annuale. Il nuovo assetto energetico dello stabilimento, rispetto al precedente, avrà importanti riflessi ambientali: è previsto un risparmio annuo di 330 t/anno di CO2.
 
L’impianto si basa su un motore a combustione interna alimentato a gas naturale da 2,7 MW elettrici, una caldaia a recupero a tubi di fumo da 1,4 t/h di vapore ed un impianto di assorbimento ad ammoniaca (AARP) per raffreddare acqua gelida a temperature prossime allo 0°C. “E’ proprio l’impianto ad assorbimento di ammoniaca che rende la cogenerazione altamente efficiente anche nelle industrie dove il “freddo” a bassa temperatura è parte del processo”, dichiara Baldo Pavolini, Direttore Tecnico di Grastim JV.
 
La struttura è tutta modulare, smontabile e facilmente trasportabile altrove. Ferentino è il terzo impianto che Grastim realizza per il gruppo Froneri (2 in Italia e 1 in Germania) per un totale di 8,1 MW installati.

Grastim nasce dalla joint venture tra due società italiane: Graded (di Vito Grassi), specializzata in servizi energetici per complessi civili, ed il gruppo Stim, attivo nella progettazione di linee automatizzate ad alta tecnologia in ambito industriale. In particolare, la società sviluppa soluzioni tecnologiche ad alta efficienza e fa della co-trigenerazione il proprio prodotto di punta. L’obiettivo della società è integrare funzionalmente le proprie soluzioni nelle infrastrutture pre-esistenti, garantire risparmi economici e una riduzione delle emissioni inquinanti. Grastim è presente, oltre che in Italia, anche negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Germania, Spagna e Portogallo, per un business che vale oggi più di 30 milioni di euro annui e vanta tra i propri clienti primari gruppi multinazionali quali Unilever, Kraft-Heinz, Whirlpool e Nomad Foods.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Efficienza energetica, centrale Grastim nel polo europeo dei gelati Motta

NapoliToday è in caricamento