Easyjet lascia Napoli: il motivo

La decisione amara della compagnia low cost

Easyjet ha deciso di chiudere le basi di Venezia e Napoli, a causa della forte contrazione dei voli a causa dell'emergenza Covid-19.

La compagnia low cost osserverà dunque una sorta di pausa invernale con l'auspicio di ritornare in primavera se il flusso di voli tornerà a livelli utili a coprire almeno le spese.

I dipendenti in congedo continueranno a restare in congedo secondo la normativa italiana mentre Easyjet continuerà a dialogare con i sindacati per ampliare i tagli sulla sua rete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I voli continueranno a operare regolarmente, anche se ridotti in frequenza, su entrambi gli aeroporti ed operati da equipaggi ed aeromobili provenienti da altre basi", spiega la compagnia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Stop agli spostamenti interprovinciali (non giustificati), torna l'autocertificazione: la nuova ordinanza

  • Scende dall'auto e si lancia nel vuoto dal ponte dei suicidi: muore 71enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento