Economia

Le case di Napoli sono vecchie: il 70% degli edifici ha più di 40 anni

A sottolinearlo è il rapporto dell'Acen, che registra anche la profonda crisi che sta vivendo il mercato immobiliare. Per i costruttori edili è colpa di tasse troppo alte e di mutui sempre più difficili da ottenere

Cantiere edile

Gli edifici di Napoli è della Campania sono vecchi: un quarto di essi risale a prima del 1919, e oltre il 70% dei fabbricati ha più di 40 anni. È quanto emerge dallo studio realizzato dal centro ricerche Cresme presentato oggi dall'Acen, l'associazione dei costruttori edili di Napoli.

La ricerca evidenzia inoltre come l'edilizia continua la sua pesante flessione, con un dato 2013 che – rispetto al 2005, prima della crisi – segna il -45%. Gli unici investimenti riguardano le ristrutturazioni e i lavori volti al contenimento dei consumi energetici: le richieste di agevolazioni fiscali in materia sono salite in Campania dalle 2.100 del 2007 alle 5.800 del 2011.
Calano anche le commissioni di opere pubbliche, nei primi dieci mesi del 2013 ridottesi del 14%. Ferma è poi la situazione degli immobili residenziali: in tutta la Campania oltre il 53% degli edifici ha più di 40 anni, con una media che a Napoli raggiunge il 70% del totale: i fabbricati costruiti tra il 2002 e il 2012 costituiscono solo il 3% del totale.

Rudy Girardi, presidente dell'Acen, sottolinea la necessità di una "tassazione sugli immobili chiara e meno pressante per le imprese e le famiglie. In una simulazione dell'Ance nel maggio scorso - ha spiegato – abbiamo verificato tutte le imposte che gravano su immobili e il risultato è che nel 2012 queste sono aumentate del 12% rispetto a 2011. Alla luce della Iuc, ora in discussione, si profila un ulteriore aumento". Alla base del crollo del mercato immobiliare c'è una tassazione molto alta, ma anche la difficoltà di accesso al credito: dal 2007 ad oggi i mutui erogati sono diminuiti del 57%.

Anche il presidente della Camera di Commercio di Napoli Maurizio Maddaloni chiede una minore pressione fiscale: "La zavorra fiscale - ha detto - sulla casa oltre a generare effetti a catena sulla ingarbugliata filiera della tassazione, dall'Imu alla Trise, passando per le oscure Tasi e Tari, sta causando effetti reali, non solo psicologici, su tutta l'economia di cui la casa è uno dei motori principali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le case di Napoli sono vecchie: il 70% degli edifici ha più di 40 anni

NapoliToday è in caricamento