rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Economia

Turismo, Confesercenti: “Per Campania e Napoli sarà un'estate di crisi”

Nell'analisi della stagione turistica che sta arrivando, Confesercenti Campania dipinge una profonda crisi del settore. "Necessario attivare le potenzialità enormi della regione"

La Campania e Napoli pagano più caro le conseguenze della crisi che da quattro anni sta colpendo il Paese, ed il trend del turismo nazionale fa prevedere una stagione estiva 2013 al risparmio. E' quanto rileva la Confesercenti Campania.
"La diminuzione dei turisti – spiega la Confesercenti regionale attraverso il suo presidente Vincenzo Schiavo – danneggerà ulteriormente il settore, che già vive una situazione molto critica. Occorre incrementare immediatamente e innovare i meccanismi di valorizzazione turistica che sono in grado di ridare ossigeno alle nostre imprese”.

E continua: “Le potenzialità della nostra Regione e di Napoli sono enormi e sono state solo marginalmente attivate. E' arrivato il momento, ce lo impone la responsabilità istituzionale di ognuno di noi, di ragionare in termini di azioni strategiche programmate in ausilio alla rinnovata attività degli assessorati regionali provinciali e comunali al Turismo degli ultimi anni".
"Confesercenti Campania - conclude la nota di Schiavo - è pronta a dare il proprio contributo in un confronto snello e produttivo con le amministrazioni competenti per rendere il turismo la prima azienda della nostra regione e della nostra città, con conseguente importante ricaduta positiva occupazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Confesercenti: “Per Campania e Napoli sarà un'estate di crisi”

NapoliToday è in caricamento