Climate change e Sud, lo studio: "A Napoli Pil giù del 20%"

Sono le stime da oggi al 2080 presenti nel rapporto "Gli impatti economici dei cambiamenti climatici in Italia". I cambiamenti climatici accentueranno ancora di più il divario dal Nord Italia

Foto Ansa

I cambiamenti climatici non solo incideranno negativamente sull'economia italiana, ma accentueranno ulteriormente il divario già profondissimo tra Nord del Paese e Sud. E la provincia di Napoli, nel lungo periodo, è tra quelle che verranno maggiormente colpite dalla generale riduzione del Pil prodotta dal "climate change", addirittura -20% pro capite da qui al 2080.

Sono le tutt'altro che rassicuranti stime contenute nel rapporto "Gli impatti economici dei cambiamenti climatici in Italia", prima parte della "Relazione sullo stato della Green Economy 2019" presentata a Rimini nel corso degli Stati Generali della Green Economy giunti alla loro ottava edizione.

Lo studio

Il rapporto è stato stilato grazie ad una nuova metodologia di analisi, ovvero la combinazione dei dati economici con quelli climatici. Gli autori dello studio sono Massimo Tavoni e Francesco Bosello, della Fondazione Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui cambiamenti climatici) e codirettori di Rff-Cmcc (European Institute on Economics and the Environment). Con loro anche Shouro Dasgupta, ricercatore presso Cmcc Ca’ Foscari.

Gli accademici coinvolti hanno calcolato "la temperatura ottimale per l’economia del Paese", fissata a 11,5 gradi centigradi. Il superamento del valore comporta una riduzione della crescita. Da qui le deduzioni riguardanti il futuro: il riscaldamento globale impatterà negativamente su alcune delle regioni italiane, tra cui la stessa Campania.

Napoli pronta ai cambiamenti climatici? Il dibattito

Pesante impatto sul Sud

L’economia italiana, secondo le stime, risentirà del cambiamento climatico – da qui al 2050 – in misura sette volte maggiore rispetto a quanto non fosse stato fin qui previsto con un -8% per il Pil. E l'impatto sul Mezzogiorno sarà pesantissimo, con una diseguaglianza col Nord destinata a passare dal 16% nel 2050 al 61% nel 2080.

Napoli sommersa dalle acque nel 2100: lo studio

economia-cambiamenti-climatici-2

Foto da "Relazione sullo stato della Green Economy 2019"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento