#campaniarestart, il turismo riparte da Napoli

Infoturismonapoli - l’Associazione fondata dai ragazzi di Scampia con il patrocinio del Comune di Napoli e della Regione Campania - è pronta a guidare la fase 2 per la ripresa del turismo in Campania. #CampaniaRestart è il nome dell’iniziativa di rilancio del territorio orientata al turista che prevede il supporto ad ampio respiro, attraverso tutti i canali possibili a: ristoratori, albergatori, tour operator e musei - il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, il primo a dare il via

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Quello turistico è tra i settori maggiormente colpiti dal coronavirus a livello economico. Sono proprio le località legate ai mesi di punta estivi tra cui Ischia, Capri, Positano, Sorrento in Campania, ad essere penalizzate. Gli hotel a 3 e 4 stelle hanno perso finora un fatturato di circa 2,5 miliardi, mentre si prevede un calo di quasi 20 miliardi di euro nel 2020 rispetto al livello del 2019 e solo nel 2018 il comparto turistico incideva per il 13,2% del PIL nazionale, pari ad un valore economico di 232,2 miliardi di euro. “Nonostante lo strumento a sostegno introdotto dal Governo sia molto valido, credo che rappresenti ancora una goccia nel mare, soprattutto per la Campania, una regione che, più di ogni altra, vive di turismo” - afferma Fabrizio Ara, Presidente dell’Associazione Infoturismonapoli. Secondo il nuovo decreto potranno ottenere il bonus vacanze i nuclei familiari con Isee fino a 40.000 euro e l'importo è modulato a seconda della numerosità del nucleo familiare: 500 euro per nucleo composto da 3 o più soggetti; 300 da 2 soggetti; 150 da un soggetto. Il contributo potrà essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 e nell'80% come sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura, nel restante 20% come detrazione dall'imposta sul reddito. “In questo contesto #CampaniaRestart si inserisce per dare un aiuto in più” - prosegue Ara - “Infoturismo vuole agevolare la ripresa turistica nella terra delle Sirene dando modo a tutti di partecipare a una call-to-action virale. #CampaniaRestart è il messaggio che in questi giorni dobbiamo trasmettere: divulghiamo questo hashtag, facciamolo nostro, per far ripartire il turismo da Napoli e dalla Campania, che conta un patrimonio ampelografico semplicemente straordinario formato e conservato in quasi tre millenni, grazie alla sua fondamentale posizione strategica al centro del Mediterraneo.” Tre le numerose iniziative ci sarà la collaborazione social con Un Blogger per l’Italia e l’introduzione di una tourist-card che comprenderà: vari tour delle isole e della Costiera Amalfitana, biketour, vespatour, spettacoli di musica dal vivo, showcooking, sconti sulle strutture ricettive, visite guidate e avrà validità di un anno. #CampaniaRestart vuole rilanciare la bellezza e la potenza del territorio campano fatto di scorci e di emozioni indimenticabili, prima fra tutti il profumo inebriante dei limoni della Penisola Sorrentina. “Mai come in questo momento storico Associazione InfoturismoNapoli con #CampaniaRestART vuole dare un messaggio di vicinanza ai turisti e di riconoscenza a tutti gli albergatori, ristoratori, artisti che si troveranno in prima persona a fronteggiare la difficile, ma non impossibile, ripresa” conclude Fabrizio Ara, Presidente di Infotusimonapoli. WHENEVER WHEREVER FOREVER CAMPANIA RESTART “Che cosa sperate di trovare a Londra, a Parigi, a Vienna? Vi troverete Napoli. È il destino dell'Europa di diventare Napoli.“ (Curzio Malaparte, libro “La pelle”)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento