Come riscuotere il Bonus Fitti dal Comune di Napoli: parla l'assessore

La Regione Campania ha pubblicato la graduatoria definitiva relativa al Bando Fitti 2019. Per il Comune di Napoli sono 9467 di Fascia A e 1850 di Fascia B

Da qualche giorno la Regione Campania ha pubblicato le graduatorie definitive che riguardano il Bando Fitti 2019, uno strumento di aiuto per le famiglie a ISEE medio-basso, che consente di ottenere un bonus da utilizzare per il pagamento dell'affitto della propria abitazione. Sono quattro le graduatorie, divise per i comuni regionali: una per il Comune di Napoli, una per i comuni con popolazione superiore a 50mila abitanti, una per i comuni tra 50mila e 20mila abitanti, una per i comuni sotto i 20mila abitanti. 

I richiedenti sono stati ripartiti in due fasce, A e B, a seconda della loro condizione (A è quella più urgente, per la quale la Regione Campania ha stanziato oltre 21 milioni di euro, per la fascia B la Regione ha stanziato quasi 4 milioni di euro). Per il Comune di Napoli in graduatoria ci sono 9467 nuclei di Fascia A e 1850 di Fascia B. Ora la palla passa ai comuni interessati che dovranno individuare le modalità di pagamento per i beneficiari. A tal proposito NapoliToday ha voluto ascoltare l'assessore comunale alle politiche sociali e al lavoro Monica Buonanno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Comune di Napoli sta lavorando da mesi, anche in pieno lockdown e in modalità smart, affinché i cittadini che hanno presentato la domanda di contributo all'affitto possano avere rapidamente risposte", spiega Buonanno. "La Regione Campania ha pubblicato le graduatorie per l'annualità 2019: non significa, però, che ai cittadini potrà essere direttamente erogato il contributo. Spetta infatti ora ai Comuni, come anche pubblicato sul sito istituzionale della Regione Campania, la verifica della documentazione che attesti i requisiti dichiarati nella domanda. Il Servizio Politiche per la Casa del Comune di Napoli è impegnato full time e con tutto il personale in tali verifiche, nella piena consapevolezza che in questo periodo è più che mai necessario che la pubblica amministrazione dia risposte veloci e coerenti. Lavoriamo tutto il giorno per il diritto all'abitare in città, tassello di una comunità civile, equa e inclusiva"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva la nuova ordinanza regionale: coprifuoco e divieto di mobilità fra province

  • SuperEnalotto da capogiro a Bacoli, vincita da mezzo milione

  • Protesta Whirlpool, operai bloccano l'imbocco dell'A3: auto incolonnate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

  • Polmonite bilaterale senza patologie pregresse a 32 anni: "Ho visto il mio amore avere fame di ossigeno"

  • Tragedia della strada in via Arenaccia, c'è una vittima

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento