rotate-mobile
Economia

Federconsumatori e Verdi: “Arrivano le vacanze e aumenta la benzina”

Gli aumenti in Campania soprattutto nei luoghi di villeggiatura. I fornitori parlano di "casualità", ma per gli autori della denuncia si tratta di speculazione

Arrivano le vacanze, ed ecco che aumenta il costo della benzina. La denuncia è di Verdi Ecologisti e Federconsumatori. “Sembra incredibile, ma in contemporanea o in prossimità delle feste e delle vacanze ogni anno arrivano puntuali i rincari della benzina. Pensare che si tratti di casualità è da ingenui – continuano gli autori della denuncia – La benzina raggiunge sempre e inspiegabilmente i suoi picchi durante i momenti dell'anno in cui ci sono più spostamenti in auto, per poi abbassarsi nei periodi normali”.

Inoltre, a detta dei Verdi e di Federconsumatori, “in Campania i prezzi più alti sono stati raggiunti proprio nelle località di villeggiatura. A Ischia, Capri e Sorrento molti gestori vendono ad oltre 2.05 euro un litro di benzina. Ovviamente anche in questo caso ci si parla di casualità”. “Il costo della benzina in Italia ed in particolare in Campania è correlato alla casualità”, concludono ironizzando.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Federconsumatori e Verdi: “Arrivano le vacanze e aumenta la benzina”

NapoliToday è in caricamento