rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Economia Sant'antimo

"Resto al Sud": a Sant'Antimo uno sportello informativo gratuito

Dall'11 luglio sarà attivo ogni mercoledì, dalle 10,00 alle 12,00, presso la sede della Casa comunale e fornirà consulenza sulla misura agevolativa per la creazione di nuove imprese da parte di soggetti tra i 18 ed i 35 anni

Con l’obiettivo di informare i cittadini sulle grandi opportunità e sulle tante risorse economiche messe a disposizione dai bandi attivi sulla creazione e lo sviluppo di impresa, il Comune di Sant'Antimo, nella persona del Sindaco dott. Aurelio Russo e l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord, nella persona del Presidente dott. Antonio Tuccillo, hanno sottoscritto, oggi, un protocollo d'intesa per l'apertura di uno sportello informativo presso la Casa comunale.

Lo sportello riguarderà, in particolare, la misura agevolativa “Resto al Sud”, contenuta nel Decreto Legge “Disposizioni urgenti per la crescita economica del Mezzogiorno”, convertito nella Legge n. 123/2017, per la creazione di nuove imprese da parte di soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni.

Un’iniziativa importante promossa dall'Assessore alle Attività produttive dott. Salvatore Damiano, resa possibile dal supporto operativo e professionale offerto dall'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord, che  consentirà di evitare, quanto più possibile, la presentazione di domande che non siano accoglibili anche semplicemente per errori formali e quindi aumentare le possibilità che le risorse vengano completamente utilizzate.

Per l'assistenza e la consulenza sull’incentivo “Resto al Sud” lo sportello dedicato sarà attivo a partire dal giorno 11 luglio, ogni mercoledì, dalle 10,00 alle 12,00, presso la sede della Casa comunale, e si avvarrà della collaborazione prestata a titolo gratuito dei professionisti dell'Ordine.

Quest'Amministrazione ha nella sua missione una particolare attenzione a creare ed a cogliere ogni opportunità che consenta, ai giovani soprattutto, di avviare una nuova impresa o di consolidarne di già avviate, al fine di rafforzare il tessuto produttivo della città. Farlo, ponendo i cittadini nelle condizioni migliori di poter utilizzare le risorse disponibili, anche attraverso la più ampia informazione in merito a queste opportunità è il compito della buona Politica e della buona

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Resto al Sud": a Sant'Antimo uno sportello informativo gratuito

NapoliToday è in caricamento