rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024

Il cinema d’autore internazionale ritorna con Venezia a Napoli | Video

Anteprime in esclusiva direttamente dal Festival di Venezia e 40 ospiti arrivano a Napoli per i sei giorni della XII edizione della rassegna ideata da Antonella Di Nocera che ha uno sguardo sempre più attento verso le nuove generazioni e il cinema al femminile

La dodicesima edizione di Venezia a Napoli. Il cinema esteso struttura la rassegna basandosi più che mai sul concetto di esteso: estesi sono i luoghi in cui si svolgeranno le proiezioni e gli incontri tra Napoli, la periferia e la provincia; estesi sono i paesi del mondo che attraverso film e documentari si raccontano; esteso è il programma che propone 50 eventi coinvolgendo 40 ospiti e proiettando in anteprima esclusiva 30 film che sono passati tra il concorso ufficiale e le sezioni collaterali della 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

A ideare e portare avanti Venezia a Napoli è Antonella Di Nocera che con i suoi collaboratori è sempre andata vanti senza mai farsi scoraggiare neanche dai due anni pandemici in cui buona parte della manifestazione si è svolta online. La premessa è sempre la stessa, far vedere le pellicole del Festival di Venezia che sono poco o nulla distribuite in Italia, facendo scoprire, soprattutto ai più giovani, cinematografie d’autore diverse e lontane.

Un festival all’insegna della velocità, mettendo in piedi in programma in poco più di un mese dalla fine della Mostra per stare sul pezzo.

“Il cinema come condivisione è da sempre il fulcro di VENEZIA A NAPOLI. IL CINEMA ESTESO e di quello che Parallelo 41 produzioni, che quest’anno compie 20 anni di attività, crea e cura per la città. Oltre ai due quartier generali, Astra e Istituto Francese di Napoli e ai cinema del centro come il Modernissimo e il Vittoria, le proiezioni saranno anche a Ponticelli, Bagnoli, Aversa, Casalnuovo, Capua, e per la prima volta, anche ad Avellino” dice Antonella Di Nocera “Ci sono visioni fondamentali che siamo riusciti a far arrivare in città, e non è stato affatto facile: il classico restaurato Teresa la strada come omaggio a Monica Vitti, A couple la prima fiction, dopo 50 documentari, di Frederick Wiseman che racconta i Tolstoj ispirandosi alle loro lettere e ai diari, c’è l’anteprima di Mark Cousins Marcia su Roma e infine il Leone d’Oro a Venezia All the beauty and the bloodshed di Laura Poitras.”

Il sostegno della Film Commission Regione Campania

Venezia a Napoli è l’unica rassegna cinematografica indipendente in collaborazione con la Biennale di Venezia, realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura, della Regione Campania, della Fondazione Film Commission Regione Campania e con il patrocinio del Comune di Napoli.

La Film Commission Regione Campania con la legge Piano Cinema della Regione Campania finanzia la rassegna perché aiuta il cinema d’autore e di qualità perché consentono l'incontro con gli autori approfondendo argomenti che nell'era di internet ricca di contenuti nulla è veramente sviscerato.

Un programma per le generazioni future

Uno degli obiettivi primari è formare ed educare al buon cinema i ragazzi, cinefili del futuro.

Da martedì 25 a domenica 30 ottobre incontri con attori e registi come Enrico Ghezzi e Abel Ferrara, mattinate con i classici restaurati per le scuole per portare il cinema internazionale nei territori campani, creando un momento unico per il pubblico, in particolare per gli studenti che possono richiedere l’accredito gratuito.

La rassegna si deve a un ampio partenariato tra enti e associazioni, tra centro e periferia: L’Università Federico II di Napoli che mette a disposizione il cinema Astra, l’Accademia di Belle Arti con tre appuntamenti mattutini per gli studenti, l’Istituto Francese, il Cervantes, il Goethe e il Confucio, fino alle associazioni, come Arci Movie e Zia Lidia Social Club e l’adesione di scuole di cinema e sale territoriali.

La manifestazione in sei giorni racconterà 20 Paesi attraverso film indipendenti (tra cui Colombia, Siria, Ungheria, Israele, Grecia, Burkina Faso, Indonesia e Taiwan), per superare i confini della distribuzione dove non manca con uno sguardo attento all’universo femminile.

Dall’anno scorso a Venezia a Napoli è dato il premio “Autrici Under 40 Valentina Pedicini”, destinato ai giovani talenti al femminile e dedicato alla regista prematuramente scomparsa Valentina Pedicini.

Video intervista ad Antonella Di Nocera, direttore artistico di Venezia a Napoli

Video popolari

Il cinema d’autore internazionale ritorna con Venezia a Napoli | Video

NapoliToday è in caricamento