rotate-mobile
Rap e Green

Il rapper ambientalista Tueff promuove 'Uomo vero- Superstiti', quando la musica difende la natura

Il concept album diviso in capitoli omaggia la bellezza dei territori della Campania e lancia contemporaneamente l’app per la tutela ambientale Nature Traveler

Un progetto musicale diviso in capitoli come una serie tv. Così il rapper napoletano Tueff, al secolo Federico Flugi struttura Uomo Vero – Superstiti, il suo concept album inno alla natura.

Tueff è un ambientalista convinto, pensa a Uomo Vero come un documusicale in cui il rapporto dell’uomo con la natura e il suo viaggio esistenziale, in cui anche la spiritualità ha un ruolo esistenziale, siano centrali per ritrovare equilibrio e una serenità per stare in armonia con il mondo e, anche, cercare di migliorarlo.

Un lavoro che, per lui, non si esaurisce con i tempi abituali in cui sono promossi gli album: Tueff decide di abbracciare un arco temporale lungo in cui i singoli, definiti come capitoli molto articolati. Il primo capitolo è stato lanciato l’anno scorso, occasione in cui unitamente è nata l’app per smartphone "Nature Traveler" di cui è cofondatore con Pierluigi Aliperta.

Uomo Vero – Superstiti è anche un omaggio alle caratteristiche più wild della Campania con i suoi vasti territori immersi nel verde, come mostra nei video musicali delle canzoni che in questi mesi sono circolati.

Ultimamente il rapper promuove Equilibrio Naturale, terzo capitolo del concept.

Presente in tutte le piattaforme online, in Equilibrio Naturale Tueff rimarca l’esigenza di cercare un equilibrio interiore che sposi quello del creato: “Un equilibrio, appunto, naturale che la natura ricerca anche con forza: quando l’uomo va oltre, la natura si difende” spiega Tueff, il quale è anche un abile beatmaker come prova anche con le canzoni di Uomo Vero.

Ci sono i riferimenti ai nativi americani, ammirati dal rapper ambientalista in quanto sono il popolo che più ha vissuto in armonia con la madre terra.

Nel video musicale di Equilibrio Naturale non mancano i riferimenti cinematografici: si ricostruisce la scena della pesca del film cult Il mio nome è nessuno, interpretato da Terence Hill.

Intervista al rapper Tueff

Tueff, come nasce l’idea di un documusicale per Uomo vero-Superstiti?

“Amo da sempre la natura, nel 2017 sono stato tra i primi a salire sul Vesuvio per prestare soccorso durante gli incendi, ancor prima che arrivassero i vigili del fuoco (senza di loro la situazione sarebbe stata impossibile da risolvere). Faccio trekking in sentieri che portano in posti meravigliosi e, tanti, sono parte del nostro territorio. Questo mio viaggio è un modo per valorizzarli”.

Uomo vero è un progetto musicale diviso in ‘capitoli in musica’ ed è stato lanciato un anno fa con il primo capitolo. Possiamo dire che un progetto ‘esteso’ in quanto nel corso dell’anno è stato lanciato un nuovo singolo. A che punto siamo? E a distanza di un anno qual è il bilancio?

“Sì, esatto, è un viaggio suddiviso in capitoli come una serie tv, infatti ogni singolo, tutti con le musiche di DjUma, avrà il suo video, con la regia di Gianluigi Sorrentino che con il suo staff Esposito Rosario Giuseppe, Fabrizio Casamassima e Gaetano Andreani che, con molta professionalità e competenza, hanno tramutato in immagine i miei testi esaudendo ciò che avevo in testa, realizzando un prodotto importante che per un indipendente non è poco. Se pensi alla qualità del video, della fotografia, allo storytelling che ti porta per mano ma anche di raggiungere i 1300 MT con l'attrezzatura. Il bilancio lo trovo positivo, anche se è tutto migliorabile.”.

L’ambiente è il centro di Uomo vero, un tema al quale sei sensibile da sempre. Infatti, per rimarcare l’importanza dell’argomento hai ideato insieme a un team una app, promossa contestualmente all’uscita di Uomo Vero. In cosa consiste l’app? E quale riscontro avete ricevuto?

“Con il mio amico e socio l'avvocato Pierluigi Aliperta abbiamo creato con dei tecnici Nature Traveller. In pratica, si invia una foto geolocalizzata all'ente territoriale l'illecito nei confronti della natura. Per l'app abbiamo avuto anche il patrocinio della città metropolitana di Napoli, la stessa città che, poi, a eventi ambientalistici non ci invita nemmeno per un workshop. Per fortuna, abbiamo avuto l'occasione di farlo all'estero”.

Equilibrio naturale, l’ultimo singolo che hai promosso di recente, la natura e il viaggio dell’essere umano sono sempre più in primo piano. Dove non mancano anche riferimenti a cult cinematografici. Ma quali sono le suggestioni e le ispirazioni sia culturali che musicali di Uomo Vero- Superstiti?

“Alla base c'è il mio rispetto per la natura, noi siamo parte di essa. Ho una stima infinita nei nativi americani che senza ombra di dubbio siano stati il popolo che più di tutti gli altri abbiano capito il senso della vita dell'essere. Al di là del culto religioso a cui ognuno di noi crede, mi domando, come si può rispettare un’entità superiore che non si è mai vista, mentre non si rispetta la natura da essa creata? Ascoltate la natura e ritroverete voi stessi. I progetti come il mio per cultura e spiritualità andrebbero supportati in ogni sede e voi di NapoliTODAY siete sempre attenti, altrimenti passa per tutto uguale, Ma non è così”.

Tra poco dovrebbe uscire il quarto capitolo che sarà più mistico e introspettivo, per poi riprendere nel quinto capitolo il viaggio, concetto essenziale che insieme all’ambiente pervade tutto il progetto. Cosa ci puoi anticipare a riguardo?

Per il quarto capitolo aspettiamo dopo l'estate e poi spero di ripartire presto per le riprese del quinto, perché praticamente le canzoni 10/12 sono già registrate come sempre mi avvalgo del lavoro delle ingegnere del suono Gianni Blob, un amico da sempre, all'Arte Dei Rumori Studio. In questo quarto ambientato al lago Laceno che se non lo avessi detto avrei potuto dire anche Norvegia nessuno avrebbe detto nulla. Abbiamo beccato un martedì nevoso incredibile, mentre l'atra location è l'eremo di San Michele Arcangelo in provincia di Latina. È un momento che sto con me stesso accompagnato da chi non fa più parte della mia vita terrena, raccontato sempre con poesia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rapper ambientalista Tueff promuove 'Uomo vero- Superstiti', quando la musica difende la natura

NapoliToday è in caricamento