rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cultura

Sting, blitz a sorpresa a Napoli: incontrerà i detenuti del carcere di Secondigliano

Al divo verrà regalata una chitarra costruita con il legno dei barconi di Lampedusa, uno dei risultati del progetto che coinvolge diverse carceri italiane

Sting è a Napoli. Una sortita di cui non si sapeva nulla fino a ieri, quando sono filtrate le prime indiscrezioni sulla sua tappa partenopea a sorpresa: incontrerà i detenuti del penitenziario di Secondigliano, e riceverà da loro in dono una chitarra fatta col fasciame dei barconi di Lampedusa.

Lo strumento musicale è parte di un progetto per "mutare il dolore in speranza" dal nome Metamorfosi, promosso dalla Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti. La metamorfosi è quella del legno, che dai barconi è trasportato in alcune carceri italiane (tra cui Secondigliano) e trasformato in strumenti musicali.

Sting, 71 anni, alloggia all'Hotel Vesuvio con la moglie Trudie Styler.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sting, blitz a sorpresa a Napoli: incontrerà i detenuti del carcere di Secondigliano

NapoliToday è in caricamento