menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche a Napoli "Se mi vuoi bene regalami un libro"

Flash Mob a Piazza della Borsa per la Giornata Nazionale di promozione della lettura. Manifestazioni ed incontri in tutta Italia, oltre 100 personaggi famosi come testimonial sul web

Anche quest’anno Napoli risponde alla “chiamata” della Giornata Nazionale di promozione alla lettura dal titolo “Se mi vuoi bene il 23 maggio regalami un libro”, promossa dall' AIE (Associazione Italiana Editori) insieme al Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali .

Decine gli eventi sul tutto il territorio nazionale si sono susseguiti a partire dall’inizio dal 16 maggio, inoltre il Gruppo degli Editori Universitari dell'AIE ha organizzato, con il patrocinio della Conferenza dei Rettori, un grande concorso on line destinato a studenti universitari di ogni grado. Il concorso è stato realizzato con la collaborazione di 84 università italiane che hanno accolto i materiali della campagna nelle proprie strutture e siti web e prevede che si completi la frase «L'Università senza libri è come... ». Indicando il proprio libro di testo preferito con motivazione si potrà vincere uno dei 10 buoni da 1000 euro validi per l'acquisto di libri.

“La Giornata Nazionale di promozione della lettura è stata istituita per promuovere la lettura in tutte le sue forme, sensibilizzare i cittadini, soprattutto le nuove generazioni, alla lettura come strumento insostituibile per lo sviluppo e la diffusione della cultura. Istituzioni, enti locali, biblioteche, ma anche autori, editori, librai si faranno promotori di numerose iniziative su tutto il territorio nazionale”. Ieri mattina a Milano, in Piazza San Babila allo squillo di una tromba tutti i partecipanti alla manifestazione si sono fermati con in mano il proprio libro preferito. Molte altre città ripeteranno la particolare iniziativa che ha riscosso un notevole successo.

Napoli non sarà da meno: previsto per oggi un flash mob dalle 12 alle 13 in Piazza della Borsa (lato Camera di Commercio) su proposta della libreria Pisanti. “Incontriamoci tra le 12 e le 13 e ognuno porti con sé il suo libro preferito. Riempiamo la piazza della Stazione Università, la stazione della “Cultura”, con un popolo di lettori”: è quanto imperversa sulla pagine di facebook dedicata all’evento partenopeo.

Raccogliendo l’eredità di tre testimonial d’eccezione della passata edizione (Roberto Saviano, Gianrico Carofiglio e Benedetta Parodi) quest’anno oltre 100 tra scrittori e vip hanno partecipato all’iniziativa, in particolare alla campagna messa in atto tramite web e facebook, tra i quali (solo per citarne alcuni) Lella Costa, Cristina Comencini, Oliviero Beha, Bruno Arpaia ed Erri De Luca (tutti gli spot sono visionabili al sito www.festadellibro.it).

“Scopo dell’iniziativa è quello di rendere il libro più familiare, più vicino al mondo e al cuore dei possibili lettori di modo che la lettura diventi un piacere quotidiano. Promuovere la lettura è una leva formidabile per l’innovazione e lo sviluppo economico e sociale del Paese. La correlazione tra gli indici di lettura dei libri e quelli dello sviluppo sociale ed economico è fortissima sia confrontando paesi diversi sia all’interno delle diverse aree geografiche italiane”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento