Cultura

“A voce 'e ll'anema”, il ritorno di Sangue Mosto

Lo storico sodalizio rap in uscita con un nuovo album: "Un po' di sole in un mondo di oscurantismo

“A voce 'e ll'anema” è il nuovo singolo dei Sangue Mostro, storico gruppo rap napoletano, in uscita il 24 settembre. Un ritorno del quartetto composto da Speaker Cenzou, Ekspo, Ale Zin e Dj Uncino, tra i collettivi rap più potenti della scena napoletana e nazionale.

“Ho iniziato a considerare la musica come cura o medicazione emotiva, in giovanissima età, da allora è stato quello il motore della mia narrazione ed espressione artistica” spiega Speaker Cenzou. “Non mi pento di nulla rispetto alle mie scelte che hanno dato la possibilità a tante persone di sentirsi rappresentate dalla nostra voce, in un'era che sembra una versione 2.0 dell'arrivismo e dell'individualismo anni '80 dei peggiori yuppies, una fase di oscurantismo dove ancora conserviamo la bussola per non perderci. Siamo la voce delle anime fragili, che hanno bisogno di levare un grido di disagio, sofferenza o semplicemente autoaffermazione”.

La musica vista anche come energia vitale indispensabile, come la chiave per ogni cura: “E' la mia forza nell'affrontare i momenti difficili della vita – racconta Ekspo – il mio ossigeno, la mia luce che mi guida verso la salvezza”. Il periodo di pandemia che abbiamo vissuto a livello globale, forse non c'ha consegnato un mondo migliore, ma anzi, le storture e le distopie della fase storica che viviamo si sono amplificate. “Questa traccia è un atto di fedeltà a ciò che rappresenta amore incondizionato per tutto quello che ci dona – dice Ale Zin – la musica è tutto questo, anche quando l'anima brucia a fuoco basso”. “La musica durante la pandemia è stata la vera salvezza dell'anima, di noi addetti ai lavori ma non solo – spiega Dj Uncino – l'unica cosa che ha portato un pizzico di colore e di felicità alle tante giornate buie di questi anni surreali”.

Dopo i successi di “Urdim tip” e “Cuo rap”, album che sono entrati di diritto tra le perle del rap nostrano, i Sangue Mostro riprendono un percorso attraverso “A luce e l'anema” che è un viaggio introspettivo che segnala la maturità degli artisti rispetto alle dinamiche del mondo che li circonda. I singoli componenti del gruppo continueranno a lavorare anche ai progetti solisti, contribuendo in questo modo alla moltiplicazione delle produzioni hip hop partenopee, ma senza mai abbandonare il percorso collettivo tanto caro ai fan che attendono impazienti ogni nuova uscita dei Sangue Mostro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“A voce 'e ll'anema”, il ritorno di Sangue Mosto

NapoliToday è in caricamento