menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Reggia di Caserta, il parco apre per Pasquetta dopo 25 anni

L'ultima volta fu nel 1991, quando i prati reali furono invasi da quasi centomila persone che provocarono numerosi danni

Dopo 25 anni riapre a Pasquetta il Parco della Reggia di Caserta. L'ultima volta fu nel 1991, quando i prati reali furono invasi da quasi centomila persone, provenienti soprattutto dall'hinterland, per le classiche gite fuori porta del Lunedì in Albis, che provocarono numerosi danni.

Nel 1992, il prefetto di allora, Corrado Catennacci, su sollecitazione del sovrintendente Gian Marco Jacobitti, dispose con propria ordinanza la chiusura del Parco Reale il giorno di Pasquetta per motivi di ordine pubblico; anche la città si espresse in maggioranza, al termine di un sorta di sondaggio cui parteciparono tutti i condomini del capoluogo, per la chiusura del Parco.

Da allora gli ampi giardini sono sempre stati chiusi, a dispetto del vecchio editto borbonico che stabiliva di aprire al pubblico l'area il giorno dopo Pasqua.

Quest'anno, ha fatto sapere la Direzione della Reggia di Caserta, "solo per tale giornata sarà sospeso l'ingresso per i possessori di biglietto nominativo del Parco". È molto probabile che venga chiuso il varco d'accesso al Parco ubicato in via Giannone, mentre i turisti potranno accedere solo dall'ingresso principale posto nell'estesa Piazza Carlo III, dove sono presenti anche i tornelli. No a palloni, tavolini e altri oggetti per fare pic-nic o realizzare bivacchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento