Sabato, 23 Ottobre 2021

'Qui rido io', red carpet con Servillo e Martone: "Volevamo cominciare a Napoli"

Al Modernissimo il caste del film che ripercorre la vita burrascosa di Eduardo Scarpetta, uno dei padri del teatro napoletano

Fino a poche ore prima erano al Festival di Venezia, ma a sentire il regista Mario Martone "non avremmo mai rinunciato all'anteprima di questo film a Napoli". Ed è così che tutto il cast di 'Qui rido io', con Toni Servillo in testa, si è catapultato sul red carpet, un po' più piccolo, del Cinema Modernissimo dove inizia il percorso verso la conquista del pubblico di un film che racconta la vita straordinaria di uno dei padri del teatro napoletano e italiano: Eduardo Scarpetta (Servillo).

Nel cast, tra gli altri, anche Cristiana Dell'Anna, assente all'anteprima, Maria Nazionale, Gianfelice Imparato e il giovane Eduardo Scarpetta, trisnipote del capostipite e noto al grande pubblico per la recente interpretazione di Renato Carosone. "E' la storia di un uomo eccezionale - ha spiegato Toni Servillo al pubblico in sala - ma che riguarda molto Napoli e il nostro essere napoletani. Nella vita di Scarpetta la vita e il teatro si fondono tanto da farci sembrare che i componenti della famiglia recitino in ambito domestico e dicano la verità sul palcoscenico". 

Scarpetta, nato nel 1853 e morto nel 1925, è considerato il maggiore esponente del teatro napoletano tra la fine dell'800 e l'inizio del '900. Ebbe nove figli, non tutti rinosciuti. Dalla relazione con Luisa De Filippo nacquero Eduardo, Titina e Peppino.  

Sullo stesso argomento

Video popolari

'Qui rido io', red carpet con Servillo e Martone: "Volevamo cominciare a Napoli"

NapoliToday è in caricamento