Fase due, le prime visitatrici al Madre sono francesi

La direttrice del Museo Laura Valente: "Occasione per ripensare ai parametri per gli indici di valutazione dell'impatto di un un museo". Da oggi entrano venti persona in un'ora

(La direttrice Valente con le due visitatrici)

Sono francesi le prime visitatrici del Madre che questa mattina, lunedì 18 maggio, hanno varcato il portone giallo dopo la chiusura straordinaria del museo della Regione Campania, disposta in ottemperanza alle misure per il contenimento del rischio da contagio Covid-19.

"Con la riapertura del museo abbiamo voluto dare un segnale che il Madre è pronto ad riaccogliere la sua comunità, di cui fanno parte anche tutte le nostre lavoratrici e lavoratori - dichiara la presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee Laura Valente, che stamattina  ha accolto  personalmente i visitatori. "Un segnale che vuole superare l'idea che l'unico parametro per gli indici di valutazione dell'impatto di un un museo sia il numero di visitatori. Abbiamo un'opportunità unica per sviluppare, al più presto, vaccini e anticorpi che permettano la costruzione di un nuovo tessuto culturale, economico e sociale".

visitatrici.1-2

Il museo sarà visitabile nei consueti giorni e orari di apertura: lunedì e da mercoledì a sabato 10.00 — 19.30, domenica 10.00 — 20.00, chiuso il martedì; ultimo ingresso un'ora prima della chiusura).

dispenser per visitatori-2

Sono state adottate tutte le misure contenute nel DPCM 17.05.2020 e relativi allegati,  e nell’Ordinanza 48 del 17.05.2020 del Presidente della Regione Campania e relativi allegati, che includono, tra l'altro, uno specifico piano di accesso per i visitatori, il cui ingresso è stato contingentato ad un massimo di 20 persone all'ora; per evitare condizioni di assembramento è  inoltre incentivato l'acquisto online dei biglietti, con tariffa intera di 4 euro e tariffa ridotta di 2 euro. I visitatori dovranno indossare sempre la mascherina. Un'apposita segnaletica farà da guida  lungo il percorso di visita unidirezionale predisposto, con separazione tra ingresso e uscita, nel corso del quale sono messi a disposizione contenitori con soluzione idro-alcolica per l'igiene delle mani. A  tutti i visitatori sarà rilevata la temperatura corporea all’ingresso, impedendo l'accesso al museo in caso di temperatura maggiore o uguale a 37,5 °C. Gli spazi della Madre Butìc, la Biblioteca – Mediateca, il cortile esterno del museo e le sale Long e LeWitt restano temporaneamente chiusi al pubblico.  

Le linee guida per i musei

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' lockdown, De Luca: "Chiudo tutto già ora in Campania. Siamo a un passo dalla tragedia"

  • Divieto di spostamento tra province in Campania e zona rossa: ecco l'ordinanza n.82

  • In duemila protestano sotto la sede della Regione e violano il coprifuoco: scontri con le forze dell'ordine

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy e KN95: ecco dove acquistarle scontate

  • Nuova ordinanza di De Luca: confermato il coprifuoco e stop all'asporto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento