Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima al San Carlo, de Magistris: "Teatro snobbato da imprese e media nazionali"

Aapre la stagione del Massimo ma non è prevista nessuna presenza delle alte cariche dello Stato. Il sindaco: "Palese che ci sia una trazione nordista nella comunicazione"

 

Dopo La Scala di Milano tocca al Teatro San Carlo aprire la stagione 2019/2020. Una prima che, però, suscita polemiche visto che a differenza del teatro meneghino, per il Massimo napoletano non ci sarà diretta televisiva nazionale. Inoltre, non sono previste alte cariche istituzionali. Dopo le parole al vetriolo della soprintendente Rosanna Purchia, arriva anche il commento del sindaco de Magistris: "E' palese che ci sia una discriminazione verso il San Carlo sia da un punto di vista mediatico che da quello imprenditoriale, settori a trazione nordista. Napoli è sempre più capitale di arte e cultura, quando se ne accorgerà il resto del Paese troverà una relatà già in piena crescita". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento