Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Due anni di pizza patrimonio Unesco, Pecoraro: "Ma attenti alla pizza fake"

 

"La campagna per il riconoscimento del patrimonio culturale dei pizzaiuoli napoletani nella lista Unesco è stata un movimento che ha portato due milioni di persone a firmare l'appello poi  approvato dall'Unesco": così Alfonso Pecoraro Scanio, ex ministro e presidente della Fondazione Univerde, celebra il secondo anniversario (7 dicembre 2019) del riconoscimento Unesco.

"Dal 2017 a oggi il movimento dell'arte della pizza si è ingrandito, ci sono più incassi i clienti hanno preso piena coscienza della genuinità dei prodotti previsti dall'arte pizzaiola partenopea, ma al tempo stesso sta aumentando il ricorso a prodotti come pizza-fake, spacciati per pizze napoletane ma che di napoletano non hanno nulla". 

Dal 4 dicembre al via le celebrazioni nel ristorante Zi' Teresa. Culmine della quattro giorni sarà il 7 dicembre, con la messa dedicata ai pizzaiuoli e alla pizza nella Chiesa di San Francesco di Paola Piazza del Plebiscito. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento