Piano City 2020, annullato concerto al Castel dell’Ovo per mancanza dei permessi

“La cultura, già duramente massacrata dall'emergenza Covid, è uno dei settori che paga sempre il prezzo più alto”, le parole di rammarico del pianista napoletano Bruno Bavota

Sala Castel dell'Ovo

Era tutto pronto. Il concerto del pianista e compositore napoletano Bruno Bavota doveva iniziare alle ore 19 in una delle sale, allestite nel rispetto delle norme anti-Covid, del Castel dell’Ovo. Ma l’evento, parte della programmazione di Piano City Napoli 2020, è stato annullato per inagibilità della sala e per mancanza dei permessi necessari. Nessun preavviso all’artista né agli spettatori che avevano effettuato la prenotazione nei giorni precedenti per ascoltare, finalmente dopo mesi, il concerto live del pianista napoletano. Dopo mezz’ora di attesa in fila fuori il Castello è stato comunicato agli spettatori dallo stesso Bavota che il concerto non si sarebbe più svolto. Nessuna responsabilità dell’artista che si è scusato più volte con chi era venuto ad ascoltarlo.

Le parole di rammarico del pianista: “Alla fine la sala è rimasta vuota come in questa foto. La polizia amministrativa ha bloccato il concerto a pochi minuti dall'inizio, poiché l'organizzazione dell'evento era sprovvista di agibilità della sala e dei permessi necessari. L'approssimazione che a tutti i livelli affligge questa città, colpisce ancora una volta. La cultura, già duramente massacrata dall'emergenza Covid, è uno dei settori che paga sempre il prezzo più alto. Io, personalmente, provo profonda vergogna nei confronti di tutti i responsabili dell'evento, evento patrocinato dal Comune di Napoli, dall’Assessorato alla Cultura e da Piano City Napoli, e annullato dagli stessi che avrebbero dovuto verificare tutti i permessi per tempo. Nei miei occhi, sotto la mascherina, avete tutti potuto constatare l'immenso dispiacere soprattutto nei vostri confronti (ed eravate tantissimi), che avete fatto sacrifici per essere presenti in un giorno e in un orario tutt'altro che comodi. Di questa giornata porto a casa il vostro grande affetto nei miei confronti. Che qualcuno parli, subito, e si prenda la responsabilità di questo enorme fallimento”.

Sala Castel dell'Ovo-3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, quali sono i sintomi spia e cosa tenere in casa: risponde il medico di base

  • Tutto sulla dieta che ha restituito a Fiorello la sua forma smagliante

  • Fuga d'amore a Dubai per Tony e Tina Colombo: le foto bollenti

  • Cade dal balcone di casa: 40enne trasportata in gravi condizioni in ospedale

  • Paura a Scampia, esplosione in un appartamento: fiamme devastano abitazione

  • Il Tar boccia il ricorso contro l'ordinanza regionale: le scuole restano chiuse

Torna su
NapoliToday è in caricamento