Sapete perché si dice “Si n’ommo ‘e panza”?

L’espressione viene utilizzata nei confronti di uomini autorevoli, importanti, che contano in società

Perchè si dice “Si n’sommo ‘e panza” oppure “Si n’ommo ‘e ciappa”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “sei un uomo di pancia” o “sei un uomo di ciappa”. Cioè “sei un uomo autorevole, importante, alla stregua di quegli uomini di una volta che, appartenendo a consorterie di solide posizioni economico-sociali, indossavano sontuosi abiti provvisti di grosse ciappe (borchie), spesso in argento cesellato, che erano quasi emblema della importante collocazione sociale di coloro che indossavano quei rutilanti abiti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi, a Napoli, per traslato, con il termine in epigrafe si indicano taluni degli autorevoli componenti di una consorteria camorristica o mafiosa. Più spesso, per costoro si usa la variante “uomo di pancia”, che in queste consorterie malavitose è quasi un grado della scala di comando. Con l’espressione “ommo ‘e panza”, tuttavia, fuori dall’eccezione riportata, si intende più genericamente un soggetto dei robusti connotati fisico-economici in virtù dei quali può sempre “contare” in società ed esprimere la propria opinione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento