menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"'O Paese d''o Sole", la musica di d'Annibale risuona in Biblioteca

Per celebrare il 123esimo anniversario dalla nascita del celebre compositore e musicista, la Biblioteca Nazionale inaugura l'Archivio a lui dedicato, che comprende tre strumenti musicali appartenuti a d'Annibale

"'O paese d''o sole", una canzone che probabilmente tutti i napoletani conoscono, fu scritta da Vincenzo d'Annibale, con la collaborazione di Libero Bovio (suo grande amico), nel 1925. La figura di d'Annibale, diversamente da alcuni suoi grandi successi musicali del '900, è ancora poco conosciuta, soprattutto tra le nuove generazioni. Ricorre oggi il 123esimo anniversario dalla nascita del grande compositore e musicista napoletano: Vincenzo d'Annibale nacque nel 1894, a 18 anni era considerato già un enfant-prodige della musica, un'edizione del Roma dei primi anni del '900 lo definì "il piccolo Wagner". A tributare i dovuti omaggi all'immenso artista partenopeo è stata la Biblioteca Nazionale, che proprio oggi ha voluto ricordare d'Annibale presentando l'Archivio a lui dedicato (nella sezione "Lucchesi-Palli") in una affollata conferenza stampa nella Sala Rari.



"Con questo piccolo segnale in controtendenza vogliamo ricordare un'artista poliedrico", ha spiegato Francesco Cotticelli, docente di Storia dello Spettacolo, specializzato nella storia della musica napoletana. La direttrice della sezione "Lucchesi-Palli" della Biblioteca, la dottoressa Rosaria Savio, ha raccontato che " 'O paese d''o sole " fu ispirata da una bellissima giornata trascorsa da d'Annibale a via Coroglio. Nell'archivio sono presenti tre strumenti musicali appartenuti al celebre compositore: un pianoforte Ronish (in occasione della conferenza spostato nella Sala Rari), una chitarra in mogano degli anni '40 e una fisarmonica con tasti in madreperla. Agli strumenti si aggiungono gli spartiti autografi, la rassegna stampa dei concerti di successo, un piccolo archivio fotografico (presente anche una foto con l'amico Libero Bovio). L'Archivio d'Annibale è visitabile tutti i giorni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento