menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sapete perché si dice “‘O ciunco e ‘o cecato”?

L’espressione viene utilizzata nei confronti di qualunque coppia di soggetti male assortiti che per essere stati maltrattati dalla vita diventano cattivi e pericolosi

Perchè si dice “‘O ciunco e ‘o cecato”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “Il paralitico e il cieco”. Icastico connubio di due individui, molto male assortiti, che per essere stati maltrattati dalla vita, diventano cattivi e pericolosi e dai quali è opportuno stare alla larga per non incorrere in spiacevoli sorprese. Qualcuno ritiene che i due soggetti richiamati in epigrafe rammentano due antichissimi poeti-musici: il paralitico Giovanni de la Carriola (soprannome relativo al veicolo sul quale, essendo storpio privo delle gambe, si spostava) e il cieco Junno (Biondo) ‘o cecato (il cieco) che si esibivano insieme nella Napoli del 1500.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Mina Settembre, anticipazioni puntata 31 gennaio

Attualità

Mina Settembre, è ancora un trionfo di ascolti per la serie "napoletana"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento