Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

La nota artista aveva 80 anni

Nunzia Marra

Grave lutto nel mondo della canzone napoletana. Si è spenta, infatti, all'età di 80 anni la nota cantante Nunzia Marra.

L'artista, nata il 30 Marzo del 1940, approdò nel mondo della musica per puro caso. Assidua cliente di un ristorante a Portici, si dilettava a cantare accompagnata dal piano bar. Un giorno, manca all’appuntamento fisso e tutti i clienti del posto chiesero di lei e della sua bella voce. Da quel momento per Nunzia fu solo una salita verso il successo.

“‘E duoie cardille”, “Povera mamma”, “Nunziatina a pizzaiola”, “I bersaglieri”, “A’ bumbuniera” e “Delitto ‘e femmena” le sue canzoni più amate. Non sono mancate, nel corso della sua carriera, anche esperienze nel mondo del teatro. Una delle sceneggiature più famose, omonima di un suo brano, è “Delitto ‘e femmena”. Con questo spettacolo, la cantante ebbe l’occasione di intraprendere un vero e proprio tour in diverse regioni d’Italia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali di Nunzia Marra si terranno il 2 giugno, alle ore 11.30, presso la Chiesa II Tempio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

  • Agguato all'ora di cena, due sicari in azione: raffica di spari contro auto

Torna su
NapoliToday è in caricamento