menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Nemo speciale su Gomorra, 'Lelluccio': "La camorra è un suicidio"

Il viaggio dell'ex iena Enrico Lucci tra le strade della fiction Gomorra, tra il film e la serie televisiva

Enrico Lucci e Valentina Petrini, insieme allo stand-up comedian Giorgio Montanini al timone del programma di Rai2 Nemo, hanno avuto tra i loro ospiti Ciro Petrone, attore del film Gomorra. Di Lucci anche un lungo servizio, in motorino con Petrone, lungo le strade di Napoli per incontrare i protagonisti del film e della serie tv ispirati al romanzo di Roberto Saviano.

Un viaggio nella Gomorra della fiction (cinematografica e televisiva) e in quella della realtà quello dei due, occasione per comprendere alcuni aspetti di quella Napoli. Nel corso del quale Petrone ha presentato a Lucci anche un suo amico, il quale in extremis non ha potuto prendere parte alle riprese del film. Il motivo: era stato arrestato per rapina a pochi giorni dal ciak.

Il servizio di Lucci si è quindi spostato su Gomorra la Serie. L'ex iena ha incontrato alcuni rapper, tra cui quello che ha collaborato alla sigla “Secondigliano regna” di Gomorra. Poi Carmine Monaco e Vincenzo Pirozzi, rispettivamente interpreti di “O’ Track” e Lelluccio. “Mio padre era boss della Sanità – ha spiegato Pirozzi – Mi conoscevano come figlio del boss, ora mi conoscono come Vincenzo Pirozzi attore". "Mio padre voleva che studiassi. Ora sono sereno, ho moglie e due figli – ha concluso – La camorra ti porta o in carcere o a morire, è un suicidarsi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento