Napoli festeggia il 2° world ntd day

Il 30 Gennaio si è svolta la 2° Giornata Mondiale delle Malattie Tropicali Neglette (World NTD Day). Più di 60 punti di riferimento in 40 città e 24 paesi sono stati illuminati durante la Giornata mondiale del NTD. In Italia sono state 4 le città di riferimento (Milano, Roma, Napoli e Pisa) con sei monumenti illuminati (Torre pendente di Pisa, Castel nuovo e Piazza Plebiscito a Napoli, il Colosseo di Roma e infine, Palazzo Lombardia e Palazzo Pirelli a Milano)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Napoli, 1 febbraio 2021 – Il 30 gennaio, i sostenitori della società civile globale, i leader della comunità, gli esperti di salute globale e i responsabili politici si sono riuniti per celebrare la seconda Giornata mondiale della NTD annuale. Creata per galvanizzare la comunità sanitaria globale e coinvolgere il pubblico nello sforzo urgente di porre fine alle malattie tropicali trascurate, la Giornata mondiale della NTD ha riunito più di 300 organizzazioni partner di 55 paesi che lavorano nel differenziato panorama della salute globale per porre fine alle malattie non distruttive. Gli Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno guidato gli sforzi diplomatici per ottenere il riconoscimento ufficiale della giornata da parte dell'OMS e hanno svolto un ruolo guida nello stimolare i partner e nel sostenere la giornata. Questi sforzi rappresentano la storia di leadership degli Emirati Arabi Uniti nell'eliminazione globale delle malattie e fanno parte di Reaching the Last Mile, portafoglio di programmi sanitari globali finalizzato all’eliminazione delle malattie e guidato dall'impegno personale di Sua Altezza lo sceicco Mohamed bin Zayed, principe ereditario di Abu Dhabi . La necessità fondamentale di porre fine alle Malattie Tropicali trascurate (NTD) Le NTD colpiscono più di 1,7 miliardi di persone, spesso quelle che vivono in condizioni di estrema povertà, in comunità remote e senza accesso ai bisogni di base come l’acqua pulita, e costano alle economie in via di sviluppo miliardi di dollari ogni anno. Sono stati compiuti progressi significativi dalla storica Dichiarazione di Londra del 2012 sulle NTD, che ha unificato i partner di settori, paesi e comunità di malattie per spingere per maggiori investimenti e azioni sulle NTD. Oggi, centinaia di milioni di persone non necessitano più di cure per i NTD e diversi paesi hanno eliminato malattie che erano state diffuse per migliaia di anni. Ma nonostante questi progressi, rimangono ci sono ancora molte sfide da vincere: una persona su cinque nel mondo è colpita da queste malattie prevenibili. I NTD sono responsabili di migliaia di decessi prevenibili ogni anno e causano menomazioni che perpetuano il ciclo della povertà impedendo a milioni di adulti di lavorare e ai bambini di non andare a scuola. L'impatto dei NTD sulle comunità si è ulteriormente intensificato nell'ultimo anno, con lo scoppio del COVID-19. In effetti, un articolo pubblicato di recente su Infectious Diseases su Poverty Journal ha spiegato che il progresso economico nel trattamento delle malattie neuronali negli ultimi 20 anni sta per essere cancellato dalla pandemia. La Giornata mondiale del NTD di quest'anno punta l'attenzione sul lancio della nuova roadmap dell'Organizzazione mondiale della sanità per porre fine alle NTD. La Roadmap dell'OMS è una guida per la comunità sanitaria globale per creare nuovi e innovativi partenariati intersettoriali, per colmare le lacune e rafforzare la capacità dei paesi e, in definitiva, per rendere sostenibili gli interventi di NTD. Attivazioni del World NTD Day Basandosi sullo spirito dell'azione collettiva globale, più di 60 punti di riferimento in 40 città e 24 nazioni sono stati illuminati durante la Giornata mondiale del NTD, nel tentativo di ricordare alle persone che non possono chiudere un occhio sui sistemi sanitari vulnerabili in tutto il mondo. Questi famosi monumenti coprono il mondo con punti di riferimento tra cui la Grande Muraglia Cinese, l'Etihad Arena di Abu Dhabi, la CN Tower e la Tokyo Tower. In Italia Milano, Roma, Napoli e Pisa sono state le 4 città di riferimento dei 6 monumenti illuminati: Torre pendente di Pisa, Castel nuovo e Piazza Plebiscito a Napoli, il Colosseo di Roma e infine, Palazzo Lombardia e Palazzo Pirelli a Milano. Ad amplificare i messaggi critici della giornata, sono stati coinvolti anche personaggi noti in qualità di ambasciatori della giornata tra cui Sharon Stone, Sabrina Elba, Avril Lavigne, Tamer Hosny, Lang Lang, Eddie Izzard, Dikembe Mutombo, Damian Lillard, Justin Thomas, Joao Felix, Andre Silva e Apolo Ohno. Inoltre, la comunità globale sarà attivata sui social media tramite video divertenti e informativi, sfide sui social media e storie umane dei paesi colpiti condivise dalle organizzazioni partner. Una serie di eventi virtuali si è tenuta nella settimana che precede la Giornata mondiale del NTD, con esperti e operatori sanitari in prima linea che esplorano le intersezioni tra NTD e il più ampio spazio sanitario globale. Supporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Riconoscendo che la celebrazione annuale della giornata fornisce un servizio vitale al lavoro del mondo per porre fine alle NTD, il 23 gennaio il Comitato esecutivo dell'Organizzazione mondiale della sanità ha approvato una decisione in cui raccomandava che l'OMS sostenga ufficialmente le attività che segnano il 30 gennaio come Giornata mondiale della NTD e invita gli Stati membri e altri per celebrare la giornata. La raccomandazione sarà presa in considerazione alla 74a Assemblea mondiale della sanità, che si terrà a maggio 2021. Più informazioni possono essere trovate sul sito: https://worldntdday.org/.

Torna su
NapoliToday è in caricamento