rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cultura

Curiosità dalla 4a edizione di NapoliCittàLibro: chi ha firmato più autografi, chi ha fatto più selfie e tanto altro

12mila presenze, la kermesse dedicata ai libri e all'editoria si conferma incubatrice di cultura e tendenze

Il maggior numero di selfie, senza se e senza ma, li porta a casa Giacomo Giorgio ovvero Ciro di Mare Fuori. L'attore era a Napoli Città Libro assieme a Michele Zatta, autore di Forse un altro per Arkadia editori.

Il volume più richiesto in questa quarta edizione risulta essere Voladoras (Polidoro) della scrittrice ecuadoriana Mónica Ojeda.

A firmare più autografi sono stati in rigoroso ordine alfabetico e non numerico, Carola Carulli, Edoardo De Angelis, Maurizio de Giovanni, Fuani Marino, Stefano Redaelli, Igiaba Scego, Carmen Verde, Michele Zatta.

Tantissimi i grandi protagonisti presenti: dalle due finaliste del Premio Strega Igiaba Scego e Carmen Verde, a Monica Acito, Miriam Candurro, Piera Carlomagno, Carola Carulli, Andrea Colamedici (ideatore e fondatore, insieme a Maura Gancitano, del progetto di divulgazione culturale Tlon), Edoardo De Angelis, Maurizio de Giovanni, Paolo Di Paolo, Flo, Marcello Fois, Simona Frasca con i fratelli Frattasio (Mixed by Erry), Graziano Gala, Gabriella Genisi insieme all’attore Giovanni Ludeno, Anilda Ibrahimi, Fuani Marino, Lorenzo Marone, Francesca G. Marone, Giuseppe Montesano, Gianluigi Nuzzi, Federico Palmaroli, Stefano Redaelli, Luca Trapanese, Massimiliano Virgilio, Nando Vitali, Michele Zatta come detto con l’attore Giacomo Giorgio. E, ancora, Piero Balzoni, Alberto Castellano, Ottavio Costa, Gennaro Marco Duello e Gianluca Albrizio, Graziano Gala, Gino Giaculli, Tommaso Guaita, lo chef stellato Giuseppe Iannotti, Michelangelo Iossa, Lello Marangio, Piero Marrazzo, Gian Paolo Porreca, Piero Rossano, Alessandra Sardu, Gennaro Serio, Gianni Simioli, Diego Zandel, Marco Zurzolo.

"Quattro giorni di bellezza umana e culturale, in cui c’è stata un’invasione di giovani che ha dato un’anima a questa edizione di NapoliCittàLibro" dicono all'unisono Alessandro Polidoro e Rosario Bianco, rispettivamente presidente e vice presidente dell’associazione Liber@Arte che organizza il Salone del Libro e dell’Editoria. 30 i laboratori esperienziali, ben 150 gli eventi organizzati, 12mila le presenze. "Auspichiamo la crescita di espositori per i prossimi anni e l’apertura di nuovi orizzonti" spiegano Polidoro e Bianco che già pensano alla 5a edizione. Con il contributo del Cepell – Centro per il libro e la lettura del Ministero della Cultura e della Camera di Commercio di Napoli, il sostegno di Intesa Sanpaolo, il patrocino del Ministero della Cultura, di Rai Campania e Comune di Napoli e la media partnership di Rai, quest'anno il Salone ha superato altri confini, siglando il gemellaggio con la Feria Internacional del Libro de Calì (Columbia).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Curiosità dalla 4a edizione di NapoliCittàLibro: chi ha firmato più autografi, chi ha fatto più selfie e tanto altro

NapoliToday è in caricamento