Addio all'urbanista Massimo Rosi: scrisse, con il fratello Francesco, "Le mani sulla città"

Massimo Rosi, architetto e urbanista partenopeo, fratello del regista Francesco Rosi, è stato anche autore del noto saggio "Napoli dentro e fuori le mura". "Se ne va un gigante napoletano"

(Massimo Rosi / foto da facebook)

E' morto Massimo Rosi, architetto e urbanista partenopeo e fratello del grande regista Francesco Rosi ("Lucky Luciano", "Diario Napoletano"), scomparso 4 anni fa. Massimo Rosi fu autore del noto saggio "Napoli dentro e fuori le mura", e sceneggiatore con il fratello del capolavoro "Le mani sulla città". "Se ne va un altro gigante napoletano", scrive chi lo conosceva. I funerali si terranno oggi, 28 gennaio, nella Chiesa di Santa Teresa a Chiaia, in via Vittorio Colonna alle 16. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Vruoccole e tagliatelle: il segreto della ricetta napoletana

  • Coronavirus, record negativo di nuovi casi. De Luca: "Se continua così chiudiamo tutto"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento