Il mistero di piazza dell'odio, il nuovo giallo di Smith ambientato a Napoli

In libreria, da giovedì 11 febbraio 2021, Il mistero di piazza dell’Odio, il nuovo giallo dello scrittore, sceneggiatore e autore di cinema e teatro Massimo Smith, edizioni Newton Compton.In una Napoli violenta e criminale sta per tornare a galla un terribile segreto.Un giallo italiano ambientato a Napoli, dal ritmo narrativo serrato, dai dialoghi perfetti e con una trama avvincente e originale, ultima fatica dell’autore, ormai al suo quarto romanzo.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Abstract de Il mistero di piazza dell’Odio di Massimo Smith Appena uscito dal carcere di Rebibbia, dopo due anni di reclusione, Nico Guerra è costretto a lasciare Roma. Non è un posto sicuro per riassaporare la libertà, visto che ad aspettarlo ha trovato delle esplicite minacce di morte. Scappato a Napoli, Nico chiama Barbara Giuliani, una vecchia amica con la quale aveva avuto un'avventura ai tempi del liceo. Barbara, seppure risentita per non averlo più visto, si muove a compassione e lo ospita nel suo albergo – in realtà un bordello di lusso –, invitandolo alla massima discrezione. Nonostante il desiderio di Nico di starsene fuori dai guai, attorno all’albergo di Barbara sembrano concentrarsi attività decisamente inquietanti. E la strada di Nico si incrocia con quella di Soriano e Giappo, due falchi della polizia che indagano sulla lunga scia di sangue che scorre lungo le strade di Napoli, tracciata da un inafferrabile assassino chiamato “Vetro”… Hanno scritto dei suoi libri: «Massimo Smith, scrittore, sceneggiatore e autore teatrale, è riuscito a costruire un giallo intrigante, dove azione e mistero si fondono perfettamente. Conferma il suo eclettico talento.» La Repubblica «I romanzi di questo scrittore fanno riflettere sulla società moderna, cogliendone aspetti diversi, talvolta contrastanti, come ricchezza e povertà, solidarietà ed egoismo, giustizia e ingiustizia.» «Massimo Smith ci mostra come è facile scomparire, diventare invisibili per la società cosiddetta civile e, nello stesso tempo, ci fa scoprire quanta umanità possa esserci tra coloro che vivono ai margini.» Biografia dell’autore Massimo Smith è nato a Napoli nel 1964, dove vive e lavora. Autore per il teatro e il cinema, è stato per due anni responsabile degli eventi pubblici del Premio Napoli, diretto da Ermanno Rea e direttore editoriale delle case editrici Graus e Ad est dell'equatore. Narrativa e Poesia 1998, La cruna del saltimbanco – raccolta di poesie (Libroitaliano ed., Ragusa) 2005, La fabbrica dei suicidi – romanzo (Graus ed., Napoli) 2006, Le solite cose – racconti (Graus. ed., Napoli) 2009, Il rasoio di Occam – romanzo (Fanucci ed., Roma) 2011, Io non esisto – romanzo (Rogiosi ed., Napoli) Teatro 2000, Autore dell’atto unico Unicodoppio, in scena a Napoli 2005, Autore dell’atto unico Madreliquida, in scena a Napoli 2008, Co-autore della pièce Desapariciòn, in tournée nazionale 2008, Autore dell’atto unico I collezionisti, in scena a Napoli 2008, Autore dei testi e del libretto del musical Bernadette, in scena al teatro Sistina di Roma 2009, Autore dell’atto unico Onde, in scena a Napoli 2011, Autore dei testi e del libretto del musical Giulietta e Romeo Live 3D (tecnologia in 3D a teatro), in scena da febbraio ad aprile 2012 sull’intero territorio italiano (40 date) 2014-2016, Autore del dramma Sonata irregolare per anime inquiete, in scena a Napoli e Roma Cinema 2007, Premio Rai Fiction per la sceneggiatura del cortometraggio Prima che il gallo canti Radio 2010, Autore dei testi e speaker della rubrica letteraria Il mare non bagna Napoli Collaborazioni 2003-2004.

Torna su
NapoliToday è in caricamento