Sapete perché si dice “Metterse scuorno”?

L'espressione napoletana viene utilizzata nei confronti di chi si dovrebbe mettere vergogna per non essere riuscito in un intento

Perchè si dice “Metterse scuorno”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente “vergognarsi”. Cioè avvertire su di sé, quasi a pelle, a mò d’abito un sentimento che qui è quello di mortificazione derivante dalla consapevolezza che un’azione, un comportamento, un discorso, un atteggiamento, ecc, propri o anche di altri, sono disonorevoli, sconvenienti, ingiusti o indecenti, e provarne apertamente anche la manifestazione del rossore del viso, disonore, imbarazzo, disagio, scorno.

Scuorno = scuorno, vergogna, umiliazione, beffa, ignominia, infamia, disonore, macchia, onta; voce verbale di scurnà = mettere in ridicolo, deridere, svergognare.

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

  • Oleandro: perché bisogna stare molto attenti a questa pianta

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

  • Scuse di D'Alessio e D'Angelo: la parodia di Palma e Cicchella è virale

Torna su
NapoliToday è in caricamento