Cultura

Il ruolo della Film Commission, Maurizio Gemma incontra gli studenti dell’Orientale

Il direttore della Film Commission Regione Campania ospite del Laboratorio di Produzioni Audiovisive Teatrali e Cinematografiche dell’Orientale diretto da Francesco Giordano

Napoli è diventata una vera e propria capitale dell’audiovisivo di successo con tantissimi titoli capaci di ottenere ascolti record in prima serata. Il boom di Mina Settembre e del Commissario Ricciardi sono soltanto gli ultimi esempi di una storia di successi che riguarda anche L’Amica Geniale, Sophia Loren, Totò e il professor Bellavista, andando molto indietro nel tempo.

La narrazione audiovisiva di Napoli, sostenuta anche dagli investimenti  ha esaltato la curiosità degli amanti di fiction tv e dei cinefili. E si è moltiplicata l’offerta di movie tour che consentono di scoprire o riscoprire Napoli visitando i luoghi dove le storie amate dal grande pubblico sono ambientate, con ricadute importanti sull'intero indotto, da quello alberghiero a quello della ristorazione, a quello culturale.
Di tutto ciò se n'è parlato nell'interessante incontro- lezione nell'ambito del Laboratorio di Produzioni Audiovisive Teatrali e Cinematografiche Unior dell'Università Orientale di Napoli diretto, in modalità e-learning, dal docente e filmaker Francesco Giordano.

Ospite questa volta è stato Maurizio Gemma, direttore della Film Commission Regione Campania, che ha condiviso con i giovani studenti la sfida vinta in un periodo difficile per l’attuazione di nuovi progetti e il consolidamento del comparto locale per accrescere la capacità produttiva delle imprese campane. La nascita, l'importanza e il ruolo delle Film Commission sono stati al centro del lungo excursus storico, sociologico e imprenditoriale fatto dall'ospite. Si tratta di un fenomeno nato in America e poi esportato. Insomma un successo che viene da lontano. 

"La Film Commission nasce - come spiega Maurizio Gemma - per regolare il rapporto tra produzioni audiovisive e territorio, attrarre investimenti, assistere nelle procedure organizzative,  incentivare e sostenere il mercato libero dell'audiovisivo, garantire le migliori condizioni possibili di realizzazione”.
"Il Cinema - spiega ancora  - detta la linea dei consumi, promuove il territorio, incuriosisce e disvela realta'altrimenti sconosciute”.
Non bisogna mai perdere di vista però è che il cinema è un'industria, della quale ha bisogno per esistere e che non è slegata dalla produzione artistica".

Maurizio Gemma si è soffermato anche sul progetto per la creazione del Distretto Campano dell’Audiovisivo, Polo del Digitale e dell’Animazione creativa che sarà all’interno dell’ Area ex Base Nato di Bagnoli e che ingloberà anche l’aspetto della formazione per i professionisti del cinema.
Infine, sollecitato dalle domande dei giornalisti presenti sulla piattaforma, Valentina Soria e Luigi Pasquariello, Maurizio Gemma ha affrontato l'aspetto finanziario dettato dalla legge Cinema del 2016 e lo stanziamento di 5 milioni di euro della Regione Campania per interventi e azioni a favore dei lavoratori del comparto e delle produzioni, che rappresenta una grande spinta. Il docente Giordano ha infine lanciato una provocazione all'ospite invitandolo a commentare la ripresa fervida dei set che hanno prodotto negli ultimi tempi fiction e film di grande successo quasi come se il covid avesse avuto l'effetto di incrementare le produzioni. Gemma ricordano il grande investimento economico fatto nel garantire le misure di sicurezza e prevenzione anti- contagio sui set, pari a un milione di euro, ha spiegato che in realtà si è verificato, a causa della sospensione, nel primo lockdown, di molti lavori, un accavallamento di set. Fatto sta che c'è fervore nella nostra Regione.
Il 2021 sarà l’anno in cui, come conclude il direttore Gemma, ci consacreremo allo sviluppo ed al consolidamento del comparto audiovisivo locale per rendere l’attività dei produttori più incisiva e più dinamica sul mercato delle co-produzioni e sugli scenari internazionali e per accrescere ulteriormente le competenze dei professionisti campani e dei tanti giovani talenti del territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ruolo della Film Commission, Maurizio Gemma incontra gli studenti dell’Orientale

NapoliToday è in caricamento