rotate-mobile
Cultura

Maurizio Battista mattatore al Teatro Diana, tra risate e riflessioni

Il comico romano in scena con il suo nuovo spettacolo “Papà perché lo hai fatto?”. Oltre due ore di comicità e tanti spunti di riflessione sulla vita di tutti i giorni

“Questa è una serata tra amici. Voi ridete, ma io sono qui per sfogarmi! Io racconto tutte le disavventure che mi accadono nel quotidiano. Quando andrete via da qui, avrete compassione di me!”. Maurizio Battista accoglie così il pubblico del Teatro Diana di Napoli, dove sarà in scena fino a domenica 28 aprile con il suo nuovo spettacolo “Papà perché lo hai fatto?”.

Il titolo dello show trae origine da una frase della figlioletta dell'attore: “E’ la prima cosa che mi ha detto all'uscita dalla casa del Grande Fratello”, spiega sorridendo.

Condividere un bagno in 18 è qualcosa di davvero difficile. Sentivo la mancanza di mia figlia e mia moglie, piangevo spesso. Quando poi sono tornato a casa, quasi mi mancava il Grande Fratello!”, scherza il comico ricordando la sua esperienza nella casa più spiata d’Italia.

Le oltre due ore in scena scorrono in maniera fluida, tra risate e riflessioni sui tempi moderni e quelli andati. Battista va avanti senza mai fermarsi, da vero e proprio mattatore del palcoscenico. Veri e propri co-protagonisti dello show sono gli spettatori in platea, con i quali il popolarissimo comico romano interagisce di continuo, con alcuni botta e risposta davvero esilaranti.

Gran finale con gli sketch più amati su richiesta del pubblico presente in sala e la commovente poesia dedicata alla madre, scomparsa quando lui era poco più che ventenne. Dopo il saluto dal palco, poi, per Battista è tempo di selfie, abbracci ed autografi con i fan in platea.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maurizio Battista mattatore al Teatro Diana, tra risate e riflessioni

NapoliToday è in caricamento