rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cultura

Intervista a Maria Esposito di Mare Fuori3 : “Spero che tante ragazze colgano la parte migliore di Rosa Ricci”

Diciannove anni, cresciuta nei Quartieri Spagnoli la giovanissima attrice è diventata tra i volti più amati della serie dell’anno in onda su Rai2 e che spopola sulle piattaforme

Mare Fuori è la serie italiana dell'anno. Non ci sono dubbi su questo. Partita in sordina, è riuscita a salire in vetta, diventando una vera serie cult, trasformando i suoi attori come veri e propri idoli dei ragazzi. Onore e merito alla sceneggiatrice Cristiana Farina che ha ideato la serie, trovando con il suo team la giusta chiave narrativa, senza sconti, perché le vicende sono storie toste e sono aderenti alla realtà. I ragazzi di un carcere minorile di Napoli, ognuno con il loro bel fardello alle spalle, hanno fatto breccia nel cuore degli spettatori. Del resto i dati di Raiplay che, ha inserito tutti gli episodi della terza stagione prima della messa in onda in prima visione su Rai2, parlano chiaro: solo a febbraio ha superato 105 milioni di visualizzazioni per un totale di oltre 45 milioni di ore fruite online con spettatori che per il 40% sono under 25. 
Una serie che parla ai ragazzi fatta da ragazzi. Filippo (Nicolas Maupas), Carmine (Massimiliano Caiazzo), Naditza (Valentina Romani), Pino (Artem), Ciro (Giacomo Giorgio) ed Edoardo (Matteo Paolillo) sono i protagonisti principali che dalla seconda stagione in poi vengono affiancati da altri giovani. Nel loro percorso i ragazzi vengono affiancati da Paola Vinci, la direttrice dell'IPM, istituto penitenziario minorile di Napoli, interpretata da Carolina Crescentini, dal comandante della polizia penitenziaria Massimo, (Carmine Recano) e dall'educatore Beppe, (Vincenzo Ferrera).
In questa terza stagione, c’è un’altra protagonista Rosa Ricci, sorella minore del compianto Ciro, che si fa rinchiudere in IPM con il preciso scopo di uccidere Carmine per vendicare la morte di suo fratello. E’ lei la sorpresa di questa stagione che ha fatto exploit e a interpretarla ha il volto della diciannovenne Maria Esposito.

Dai Quartieri Spagnoli al set di Mare Fuori

E’ al suo primo ruolo importante ed è entrata in corsa in Mare Fuori ma Maria, già dimostra di essere tutto istinto e talento. 

Nasce ai Quartieri Spagnoli, dove vive ancora oggi. E’ qui che inizia a sbocciare il suo sogno di fare l’attrice, un sogno che è andato ben oltre le fantasticherie delle bambine ma è cresciuto fino a muoversi e a portarla ai provini della serie. Ivan Silvestrini, regista della serie non ha dubbi, è lei Rosa, quella ragazza di 15 anni corazzata dal dolore e con il cuore gonfio di odio che grida alla vendetta. Rosa è shakesperiana, un personaggio molto complesso, fatto di tante sfaccettature che progredisce e ha varie svolte in questa terza stagione e nonostante Maria sia alle primissime armi riesce a darle vita in quella sofferenza, rabbia dove però batte anche il cuore di una ragazza che può innamorarsi e virare verso una vita diversa.
Quando c’è  la conferenza stampa  di Mare Fuori 3, Maria è emozionatissima tanto da tremare la voce. E’ un debutto importante che aprono porte, infatti, ci sono all’orizzonte dei nuovi progetti nell’aria ma è ancora presto per rivelarli. Lentamente si sta abituando alla visibilità e notorietà che le sta portando Mare Fuori, ma tiene i piedi per terra. Sa che la strada è in salita e che bisogna impegnarsi per ottenere dei risultati che si mantengano nel tempo. Studia con impegno recitazione, dedicandosi anche al ballo studiando contemporaneamente sette tipi di danza.

Intervista a Maria Esposito

Maria, prima di entrare nel cast guardavi la serie, da spettatrice cosa ti piaceva di più di questa storia? E ora che effetto fa essere tra i protagonisti di questa serie dove stanno circolando anche tanti vostri meme e gif sui social?

“Nonostante tutti mi consigliassero di guardare la serie, non l’avevo mai vista prima di entrare nel cast. L’ho iniziata a vedere durante la fase dei provini. Quello che mi è piaciuto tanto è l’insegnamento che trasmette a noi giovani. È stranissimo vedermi tra i protagonisti di questa serie, vedere i Meme con le nostre battute sui social è buffo ma anche bello, significa che siamo entrati nel cuore e nella testa di tantissimi ragazzi”.
Rosa Ricci è il nuovo personaggio centrale di quest’anno buona parte della vicenda ruota attorno a lei. Rosa è anche al centro di una delle scene più belle e intense di questa stagione. Qui Rosa cambia e mostra la sua sensibilità facendo vedere la sua vera natura. Per te questo ruolo è un esordio ma per come hai girato questa scena dove si mostra la scelta di Viola nessuno lo direbbe. Cosa ha rappresentato per te? E se tutti voi avete avvertito una sorta di responsabilità considerando che ci sono tanti vostri coetanei che vi guardano? E se quella scena per te ha fatto la differenza in questo percorso dove ti stai formando come attrice?
“In questa stagione Rosa entra a gamba tesa. Sembra cattiva, ma in realtà non lo è. Il suo atteggiamento è una corazza per nascondere il suo dolore. Quando ho girato la scena in cui Viola fa quella scelta, ho sentito un cambiamento anche dentro di me, perché in quel momento scopriamo com’è veramente Rosa, vuole solo che la bambina di Carmine di Salvo, anche se è suo nemico, venga salvata. Ma Rosa avrebbe salvato chiunque fosse stato in pericolo al posto di quella bambina. Quella scena non rappresenta solo la svolta di Rosa ma c’è anche il messaggio che in qualsiasi circostanza bisogna fare la cosa giusta. Senti quando devi seguire la strada del bene”.
Ci sono tante Rosa Ricci. Cosa speri che passi raccontando la sua vicenda? 
“Spero che colgano di Rosa la sua parte migliore che appunto viene fuori proprio in quella scena, dove lei inizia a pensare con la sua testa e dove inizia a capire quali sono le scelte migliori. Mi auguro che arrivi questo e non tutto ciò che fa nelle prime puntate che non va assolutamente fatto”
Per Rosa l’amore e la comprensione la cambiano modificando la sua strada. Potremmo dire che per te questo set ed essere scelta per diventare Rosa che è già un’icona. Cosa sta cambiando nella tua vita e anche nella scelta di quello che potrebbe essere il tuo futuro, senti che la recitazione potrebbe essere per te una strada da continuare?
“La mia vita è cambiata tantissimo, dalle cose più banali come uscire nel weekend con gli amici a quelle più importanti. Spero di continuare questo lavoro per sempre perché è quello che io ho sempre desiderato fare. Ci sto mettendo tutto l’impegno del mondo per riuscire a fare l’attrice. Raggiungere questo obiettivo è dentro di me. Ci credo davvero”.
State andando in giro a promuovere la serie tra gli eventi anche più popolari. Alla fine cosa ti ha divertito di più: stare sul palcoscenico di Sanremo? O le sfilate della fashion week di Milano? 
“Sicuramente, sono due cose totalmente diverse. Mi ha divertito di più la Fashion Week perché sono stata molto più sciolta, più a mio agio. Però, a livello emotivo il palco del festival di Sanremo. Lì è stato un uragano di emozioni. Bellissimo!” 
Per chi vede la serie su Raiplay sappiamo qual è la strada di Rosa. Ma la tua?
“Mi auguro che la mia strada sia in salita. Per il momento mi godo quello che c’è, per il futuro c’è ancora tempo.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervista a Maria Esposito di Mare Fuori3 : “Spero che tante ragazze colgano la parte migliore di Rosa Ricci”

NapoliToday è in caricamento