Napoli come opera d'arte, 50 manifesti d'avanguardia in città

L’arte della poesia visiva nel progetto di Dario Zumkeller

Poesia Visiva Dario Zumkeller

 Il poeta Dario Zumkeller presenterà dall’11 Novembre al 21 Novembre una sua poesia visiva esposta, in formato manifesto, sulle bacheche pubblicitarie in 50 luoghi della città di Napoli, dal centro storico al Vomero e Posillipo. Quest’iniziativa si propone di diffondere l’arte della poesia visiva attraverso metodi non convenzionali come l’utilizzo degli spazi del marketing pubblicitario e la metropoli come galleria d’arte creando una simbiosi tra l’arte antica dei monumenti e dei palazzi con la poesia visiva di origine avanguardistica e contemporanea. "Ho diversi progetti letterari: associo la poesia tradizionale con quella visiva. Visto che non trova spazio a livello editoriale, ne sto cercando uno nuovo da creare. Un emergente deve cercare nuovi spazi. Se non hai certe dinamiche dietro li devi creare. La poesia deve uscire fuori dalla pagina, spazia da quella performativa alla videopoesia, ogni cosa può essere usata come poesia, anche l'olfatto ad esempio. Quindi ho avuto l'idea di utilizzare la città per esprimere la mia arte", spiega a NapoliToday Dario Zumkeller.

Arte

L’attività di Dario Zumkeller è poliedrica, spazia dalla poesia visiva alla poesia cantata di testi musicati con arrangiamenti elettro-pop. Dario Zumkeller nasce a Napoli nel 1983 dove vive e lavora. Esordisce con la raccolta di poesie “La Calce di Ulkrum” (2016) edito dalla Parola Abitata di Enrico Fagnano. Alcuni testi suoi sono presenti nell’Antologia di poesia della Dante Alighieri (2009), in “Dintorni” (2015) della Parola Abitata, nella rivista “L’Ombra delle Parole” di Giorgio Linguaglossa, nella rivista “Inverso” di Francesco Manna, in “Offerta Speciale” di Carla Bertola e Alberto Vitacchio e nella rubrica “La Bottega della Poesia” del quotidiano “Repubblica” curata da Eugenio Lucrezi. Nel 2017 Dario Zumkeller approda a StraFactor, il talent show di Sky, condotto da Daniela Collu con tre giurati d’eccezione: Elio, il frontman del gruppo Elio e le Storie Tese, Jake La Furia, fondatore dei Club Dogo, e Drusilla Foer, attrice, cantante e sceneggiatrice. Vince la II edizione di Strafactor con due poesie cantate “Vita Talassocratica” e “Ho perso il mio nome”, tratte dalla sua raccolta “La Calce di Ulkrum”, e si esibisce alla finale di X Factor al Forum di Assago. Nel 2018 Zumkeller partecipa di nuovo alla III edizione di Strafactor, arrivando finalista con la poesia cantata “I Cieli Grezzi di Ulkrum”. Nel 2019 è tra i quindici finalisti selezionati per il contest 1M NEXT, i cui vincitori si sono esibiti al Concerto del Primo Maggio a Roma.

Dario Zumkeller 01-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento