rotate-mobile
Cultura

Luciano Cannito nuovo presidente del Teatro di Napoli: "Supereremo i problemi con la Regione"

Già indicato come consigliere d'amministrazione del Teatro di Napoli a metà marzo dal ministro Gennaro Sangiuliano, succede a Federico Cafiero De Raho

È Luciano Cannito, già indicato come consigliere d'amministrazione del Teatro di Napoli a metà marzo dal ministro Gennaro Sangiuliano, è stato nominato Presidente del CdA. Succede a Federico Cafiero De Raho, ex procuratore nazionale antimafia che a settembre aveva lasciato l'incarico per candidarsi alle elezioni. Al suo posto erano stati nominati vicepresidenti vicari Federica Brancaccio ed Emilio Di Marzio entrambi già componenti del CdA.

"Sono molto contento di assumere questo incarico al Teatro di Napoli - sono state le parole di Luciano Cannito - Torno in una città che amo molto e mi ha conosciuto come Direttore della Compagnia di Balletto del Teatro di San Carlo. Spero di contribuire a rendere ancor di più il Teatro di Napoli il primo teatro nazionale italiano e soprattutto uno dei primi teatri a livello europeo. Primati dovuti visto che opera nel territorio più ricco e prolifico della storia della Cultura teatrale internazionale".

"Chiaramente - ha proseguito - ho anche intenzione di lavorare perché i recenti dissidi e fraintendimenti con la Regione Campania vengano superati al più presto. Del resto i soci fondatori del teatro sono un po' come i genitori e tante volte accade che in famiglia si verifichino conflitti tra genitori e figli, magari anche litigi, ma poi tutto si rasserena perché esiste un legame vero e sincero alla base di tutto che aiuta a superare qualsiasi dissidio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luciano Cannito nuovo presidente del Teatro di Napoli: "Supereremo i problemi con la Regione"

NapoliToday è in caricamento