rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Cultura

Lettera di Leopardi a Napoli, il ministro: "Lode alla città"

Gennaro Sangiuliano plaude all'acquisto, da parte della Biblioteca nazionale, di uno scritto privato del poeta di Recanati

“Con l’importante acquisizione della lettera di Giacomo Leopardi, Napoli si conferma attenta custode della memoria del poeta di Recanati, che in questa città trascorse l’ultima parte della sua vita. È un’azione lodevole, rispondente in pieno a quella consapevolezza, propria di Leopardi, di quanto l’identità nazionale sia soprattutto un’identità culturale”.

Lo afferma il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, commentando la decisione del MiC di esercitare il diritto di prelazione sulla compravendita di una missiva di Leopardi al cugino Giuseppe Melchiorri, altrimenti destinata a rimanere in mani private. Tale decisione ha permesso l’acquisizione di questo bene alla Biblioteca Nazionale di Napoli, consentendone la pubblica consultazione.

“È una gioia accresciuta dal fatto di sapere che il prezioso documento arricchirà il già vasto Fondo Leopardiano presente in questo istituto culturale. Il carteggio riporta anche una riflessione toccante sul valore dell’amicizia, sulla sua importanza e indissolubilità. Questa intensa scrittura, capace di offrire a tutti i cittadini e agli studiosi l’opportunità di approfondire la conoscenza intima del poeta, è l’ennesima riprova del valore immenso del patrimonio storico e culturale della nostra Nazione. È nostro dovere fare in modo che questa acquisizione divenga un’occasione per far conoscere, sempre di più, la bellezza e la potenza del pensiero leopardiano” conclude il Ministro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera di Leopardi a Napoli, il ministro: "Lode alla città"

NapoliToday è in caricamento