Cultura

"La ragazza della fontana", il libro di Antonio Benforte

Il romanzo d’esordio dello scrittore e giornalista napoletano

Si chiama “La ragazza della fontana” il romanzo d’esordio dello scrittore e giornalista napoletano Antonio Benforte.

La storia, ambientata in un paesino dell’entroterra campano, racconta le vicende e le avventure di cinque adolescenti in vacanza. Le passeggiate in bici, le partite di calcio, quel senso di libertà e spensieratezza tutta giovanile, con i Mondiali del 1994 a fare da sfondo, ma anche le riflessioni del protagonista, che appare già maturo a dispetto dell’età.

Personaggio centrale del racconto è “Il Capitano”, da tutti conosciuto in paese e considerato fuori di testa, per i suoi modi ‘sui generis’, per il suo aspetto misterioso e apparentemente scontroso, e per le dicerie e le leggende che avvolgono la sua figura.

A sconvolgere le vite dei cinque giovani amici arriva, poi, in una calda serata di agosto, il ritrovamento del cadavere di una loro coetanea, Rebecca, nei pressi di una fontana. Chi ha potuto commettere un delitto così atroce?

Questo e molto altro è tutto da scoprire nelle 160 pagine del libro, che scorrono piacevolmente, appassionando il lettore e facendolo immergere in quelle atmosfere e sensazioni descritte con dovizia di particolari dall'autore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La ragazza della fontana", il libro di Antonio Benforte

NapoliToday è in caricamento