rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cultura

Travolti dal capitano Jova, ultimo dei mozzi ed eterno apprendista

Otto ore senza sosta e tantissimi ospiti

C'eravamo lasciati nel 2019 un'altra vita, un altro mondo. Alla scoperta di un Villaggio itinerante a tema de "le città invisibili" di Italo Calvino e ci ritroviamo su una nave pirata. Il capitano Jova è approdato a Castel Volturno. Una nave che raccoglie tesori, suoni e culture provenienti da tutto il mondo. Non sono mancate le tempeste in questo viaggio ma, se possibile, queste hanno reso l'equipaggio e il capitano ancora più forti. Una volta saliti a bordo si è travolti da un flusso di energia che dalle 2 del pomeriggio ci accompagna fino a notte.

jova-3

jova beach (1)-2

Il capitano è allo stesso tempo l'ultimo dei mozzi a servizio dei suoi ospiti, un eterno apprendista. Lo vedi saltellare da un palco all'altro per 8 ore senza sosta, un'artista travolgente, coinvolgente che si prende una pausa solo per ammirare il bellissimo tramonto di Castel Volturno. Jovanotti è un curioso e lo si capisce dalla sua evoluzione costante e continua, un desiderio di allontare sempre più la linea del suo orizzonte artistico. Un percorso interamente rivisitato durante il Jova beach party (dal DJ al cantautore plurivincitore del premio Mogol). Ad accompagnarlo in questo viaggio tanti ospiti, o come preferisce definirli, tanti amici tra cui Diodato e i Neri per caso. Un discorso a parte va fatto per Gianni Morandi. Un compagno di viaggio per Lorenzo nell'inizio di questa Nuova Era. Una collaborazione che ci piace tanto, tantissimo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolti dal capitano Jova, ultimo dei mozzi ed eterno apprendista

NapoliToday è in caricamento