rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
L'incontro

Rapporto tra natura e uomo: Gaspari e Del Soldà al “Fuoriclassico 4” del Mann

I due filosofi hanno discusso del tema: “Della natura degli antichi comparata a quella dei moderni”

Appuntamento con la filosofia al Mann con “Fuoriclassico 4”. Ospiti d'eccezione Ilaria Gaspari e Pietro Del Soldà che hanno dato vita a uno scambio sul rapporto tra uomo e natura. Dinanzi a centinaia di persone presenti nell'auditorium del museo archeologico, i due filosofi hanno dato vita a un dibattito sulla base del tema di questa edizione: “La natura e l'artificio”. L'intervento che ha aperto l'incontro, intitolato “Della natura degli antichi comparata a quella dei moderni”, è stato quello di Ilaria Gaspari, in libreria con “A Berlino” e autrice dei bestseller “Lezioni di felicità” e “Vita segreta delle emozioni”.

Gaspari ha spiegato che dal suo punto di vista la natura esiste per l'uomo nella misura in cui può immaginarne l'idea. Ha sottolineato l'importanza di riuscire ancora a meravigliarsi dinanzi alla natura. A vivere il “sublime”, inteso come attimo di sgomento, il luogo dove c'è assenza di appigli per l'immaginazione di fronte a tutta la grandezza del cosmo. A rimanere “sconcertati” dinanzi alla natura. Solo recuperando questa capacità, che ha raccontato rifacendosi a uno dei suoi filosofi di riferimento, Baruch Spinoza, potremo capire di non essere poi così importanti e soprattutto che dovremo cominciare a preoccuparci di noi stessi e della nostra sopravvivenza più che di quella della terra che tanto molto probabilmente andrà avanti tranquillamente senza di noi.

Pietro Del Soldà, tra le altre cose su Radio Rai proprio con Gaspari in “Zarathustra”, ha esortato a pensare all'uomo come qualcosa di esso stesso naturale e non di contrapposto alla natura. Fornendo una nuova chiave di lettura delle parole di Socrate nel Fedro di Platone, Del Soldà ha provato a far capire la necessità di un cambio di paradigma che non consideri più la natura come la cassetta degli attrezzi dell'uomo. Secondo il filoso, colui che viene considerato il padre dell'antropocentrismo, in realtà ci esortava a vivere nell'incontro che era un orizzonte esistenziale capace di non isolare l'uomo e lasciarlo nell'ignoranza.

Soldà ha poi spiegato che dal suo punto di vista la tecnologia è essa stessa qualcosa di naturale proprio perché proveniente dall'uomo che è natura. Tante le domande fatte dal pubblico presente in sala che ha posto i propri dubbi sull'emergenza climatica a cui i due filosofi hanno dato una risposta più o meno simile: non pensare all'uomo come qualcosa di contrapposto alla natura ma solo una piccola parte di essa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapporto tra natura e uomo: Gaspari e Del Soldà al “Fuoriclassico 4” del Mann

NapoliToday è in caricamento