menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il racconto nel cassetto", gala di chiusura dell'ottava edizione

Pubblicazione e ricco montepremi per 6 finalisti. Ermanno Corsi presidente della giuria tecnica. Pietro Valente: "Racconti pervenuti anche da Brasile, Canada e Inghilterra". Il 20 maggio la premiazione a Calvizzano

Si avvicina la serata di gala che chiuderà ufficialmente l’ottava edizione del concorso nazionale di scrittura “Il racconto nel cassetto – Premio città di Villaricca” organizzato e finanziato dall’ALI (Associazione Libera Italiana), nato da un’idea di Pietro Valente, presidente dell’associazione e fondatore nel 2006 della casa editrice Cento Autori, con lo scopo di divulgare l’arte della scrittura e di dare una possibilità ad autori meritevoli, ma ancora non noti, di rendersi “visibili” al grande pubblico.

I lavori pervenuti sono stati selezionati, in una prima fase, da una giuria composta da cultori e professionisti del settore e poi sottoposti al vaglio di una giuria popolare, presieduta dal giornalista Luigi Gallucci. Due le sezioni con le quali gli scrittori hanno potuto cimentarsi: racconti (e romanzi brevi a tema libero) e fiabe. Per la prima salgono sul podio Federica Garofalo con “Il tamburo delle sirene”, Daniela Quartu con “La mia bambina”, Tobia Guido con “Pietro, pescatore di uomini” e Ilva Fabiani con “Le lunghe notti di Anna Alrutz”. Le fiabe arrivate in finale sono invece “La formichina in vetrina” di Nicola Lancia, “Pio, il pulcino coraggioso” di Francesca Rizzuto e la “La storia del tovagliolino Tino” di Alessandro Testa.

Le sei opere finaliste saranno valutate da una giuria tecnica, alla quale è affidato l’arduo compito di definire l’ordine dei vincitori del premio, i quali oltre a vedere la loro opera pubblicata si divideranno un montepremi complessivo di diecimila euro. La giuria di esperti è presieduta dal giornalista Ermanno Corsi e ne fanno parte, tra gli altri, gli scrittori Maurizio de Giovanni, Pietro Treccagnoli e Teresa Meo.

L’appuntamento con la premiazione è per il prossimo 20 maggio, alle ore 20, nel parco del complesso turistico “Villa Holiday” di Calvizzano. Tra gli Ospiti della serata Maurizio Fiume, regista del film “E io ti seguo”(sulla vita di Giancarlo Siani) , gli attori Patrizio Rispo e Marzio Onorato (teatranti, ma noti al grande pubblico soprattutto per la fiction “Un posto al sole”, in onda tutte le sere sulla terza rete Rai); il presidente e vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli e Mimmo Falco, il presidente dell’Associazione Napoletana della Stampa, Enzo Colimoro, e il responsabile della redazione giornalistica Rai della Campania, Massimo Milone.


Il presidente Valente, con motivata soddisfazione, spiega che il premio è ormai una realtà consolidata, non solo nel nostro territorio: “Sono stati quasi mille i racconti e le fiabe pervenuti alla segreteria del concorso. Particolarmente significativa è stata la presenza di alcuni concorrenti, i cui lavori sono arrivati dall’Inghilterra, dal Brasile, dal Messico e dal Canada. Quasi a voler sottolineare la dimensione extranazionale che ha assunto il nostro concorso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento