menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il Boss delle Cerimonie, un capolavoro"

Il critico televisivo Aldo Grasso: "Ad ogni inquadratura c'è la messa in scena dell'esagerazione, dell'enfasi con cui si fanno le cose, dell'esibizione sfacciata come legittimazione sociale"

"Raramente si trova una trasmissione così ricca di spunti narrativi e, soprattutto, sociologici". Così il critico televisivo Aldo Grasso parlando dell'ultima puntata del Boss delle Cerimonie, andata in onda venerdì scorso, in cui si festeggiava il 18esimo compleanno di Ciro. "Uno che ama la musica neomelodica, vuole arrivare alla festa in limousine, fa spendere ai suoi genitori i soldi di due borse di studio e desidera solo una cerimonia degna di un principe".

La moglie e il fratello di Don Antonio Polese, ricorda Grasso parlando di una eventuale quinta edizione, "sono stati condannati a un anno di reclusione dal Tribunale di Torre Annunziata per lottizzazione abusiva". E dunque?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento