Morte Gigi Proietti, de Magistris: "Talento immenso capace di unire in un sorriso speciale il Paese"

"Nato e morto il 2 novembre. Unico anche in questo", commenta il sindaco

"Con la fine terrena di Gigi Proietti, nato e morto il 2 novembre, unico anche in questo, se ne va un pezzo della genialità della cultura italiana, del teatro in particolare. Gigi era davvero un talento immenso, capace di unire, in un sorriso speciale, il nostro Paese". Così il sindaco di Napoli Luigi De Magistris sulla morte di Gigi Proietti, attore romano scomparso nella notte per problemi cardiaci. Le sue condizioni di salute si erano aggravate dopo il ricovero in ospedale avvenuto due settimane fa.

Proietti aveva un grande amore (ricambiato) per Napoli e i napoletani: “Ho un’antica e profonda venerazione per Napoli. Che dire della lingua, che avrei voluto imparare alla perfezione, cosa però impossibile. Ma qui ho fatto tutto il mio teatro. Vi sono molto legato“.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento